1 aprile 2015

Dispiacere profondo per scelta Bondi e Repetti. Non la si strumentalizzi 

Spiace profondamente per la scelta di Sandro Bondi e Manuela Repetti di lasciare il gruppo di Forza Italia al Senato. Ci auguriamo che nessuno voglia strumentalizzare una decisione che immaginiamo molto sofferta, visto il contributo umano e politico offerto da Sandro Bondi e Manuela Repetti in tutti gli anni di impegno sotto la bandiera di Forza Italia.

30 marzo 2015

La mia intervista uscita oggi su Repubblica

La mia intervista uscita oggi su Repubblicadeborah bergamini 290315

ROMA. Berlusconi prende le distanze dagli “estremismi” populisti e antieuropei. Onorevole Deborah Bergamini, è un messaggio all’indirizzo della Lega?
No. Il popolarismo è da sempre la naturale collocazione politica di Forza Italia in Europa. Siamo saldamente ancorati ai valori del Ppe: la nostra casa europea dei moderati. Casa nella quale siamo apprezzati per la nostra coerenza e affidabilità. Il che ci ha permesso di avanzare anche critiche, e di farlo con credibilità, di fronte a certe derive tecnocratiche prese dalle istituzioni europee in tempi recenti. La nostra identità è questa, e non è negoziabile. Ed è l’unica – come si vede in tutt’Europa e proprio ieri in Francia – in grado di vincere, battendo la sinistra e offrendo una proposta credibile di governo“.

D’accordo, ma ci sono ancora margini per un’intesa con Salvini? O Fi potrebbe davvero correre da sola?
“Da quando Forza Italia esiste si è fatta carico di svolgere, anche a costo di sacrifici, la necessaria sintesi tra le diverse anime del centrodestra che ci ha consentito di governare per nove anni. Dividendoci, come sta accadendo adesso, si fa solo un regalo a Renzi. Penso che Salvini ne abbia piena consapevolezza. Se però la volontà comune di battere la sinistra venisse a mancare, siamo prontissimi a correre da soli”.

Si è parlato di un possibile impegno dei dirigenti di prima linea. Anche del suo in Toscana. È una ipotesi concreta?

Continua a leggere

30 marzo 2015

L’esito del voto in Francia dimostra che c’è voglia di una destra concreta e rassicurante

FranceDalla Francia arriva una conferma: in Europa il vento sta cambiando. Le politiche dei leader di sinistra, economiche così come di sicurezza, non sono all’altezza delle sfide che abbiamo di fronte, a cominciare dal terrorismo. Per questo, i cittadini tornano a guardare a destra.

Il punto è: quale destra? Moderata, sostiene qualcuno osservando i risultati delle amministrative francesi. Ma forse la definizione più calzante è ‘concreta e rassicurante’. Questo pone Forza Italia davanti a un bivio per le alleanze? A mio avviso no. Piuttosto, sono alcuni nostri potenziali alleati a dover fare una scelta: superare la fase sloganistica e passare a quella dei contenuti, oppure condannarsi ad un’opposizione perenne. L’esperienza ci dice che insieme, in modo concreto e propositivo, possiamo guidare il Paese con successo. Basta volerlo, tutti.

29 marzo 2015

Confronto tra Berlusconi e Renzi è impietoso

Berlusconi non si fa mettere confini da nessuno, ha fondato il centrodestra in Italia e se facciamo il confronto tra Renzi e Berlusconi è impietoso: Renzi è un comunicatore, fa solo propaganda e promesse ma per ora non si è visto alcun risultato“. 

Lo ha detto la responsabile comunicazione di Forza Italia, Deborah Bergamini, intervenendo alla manifestazione promossa da Antonio Tajani a Roma. “Renzi – ha aggiunto Bergamini – non ha nessuna modestia, ha una fortissima tendenza ad occupare il potere. Ma FI può fare moltissimo per tornare a vincere, sia all’interno del Ppe che nel nostro Paese, rivendicando pienamente la sua identità e da qui lanciare la sfida vera e ripartire per tornare al governo“, ha concluso Bergamini.

27 marzo 2015

Espulsione Imam di Capannori conferma che estremismo islamico è pericolo reale anche in Italia

Deborah Bergamini congresso ppe bucarest 2012L’espulsione dell’Imam di Capannori è la conferma – la seconda nel giro di pochi giorni – che l’estremismo islamico ha ormai messo radici in Italia e ha già avviato un’opera di pericoloso proselitismo.

Questo allontanamento, è però anche testimonianza di quanto sia importante l’attento monitoraggio dei centri religiosi islamici, possibili luoghi di diffusione del pensiero estremista. E questo, a differenza di quanto sostiene il multiculturalismo superficiale e buonista professato per anni dalla sinistra, non è sinonimo di pregiudizio, ma un inevitabile momento di prevenzione a tutela dell’incolumità dei cittadini.

Abbiamo davanti una sfida, quella di individuare un modello di integrazione che, pur non sottraendo il nostro Paese al dovere dell’accoglienza, metta in primo piano, oggi più che mai, la sicurezza degli italiani, e dobbiamo saperla affrontare.

27 marzo 2015

A Berlino abbiamo deciso di istituire un tavolo di lavoro informale tra Forza Italia e Cdu e Csu

deborah bergamini antonio tajani giovanni toti germania

Al termine di una intensa due giorni di incontri a Berlino con i vertici della Cdu-Csu, organizzata nell’ambito di un percorso di rafforzamento nei rapporti bilaterali tra Forza Italia e i partiti del centrodestra tedesco, il vicepresidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani, la responsabile comunicazione di Forza Italia, Deborah Bergamini, e l’eurodeputato e consigliere politico di Forza Italia, Giovanni Toti, tracciano il bilancio della missione condotta: “Abbiamo illustrato ai nostri colleghi tedeschi lo scenario della situazione politica italiana – spiega Bergamini -, il quadro delle alleanze per le prossime elezioni regionali e, più in generale, lo stato di salute del centrodestra in Italia. Particolare interesse è stato riservato alla recente assoluzione in Cassazione di Silvio Berlusconi e alla centralità della sua leadership“.

Da parte dei nostri omologhi tedeschi – prosegue Tajani - abbiamo registrato una grandissima attenzione nei confronti del centrodestra italiano e, in particolare, di Forza Italia, nell’ottica di una lavoro sinergico all’interno del Ppe. L’estrema vicinanza, se non coincidenza, delle nostre piattaforme programmatiche, sia sui temi economici sia rispetto alle politiche europee di integrazione, di contrasto al terrorismo e di politica internazionale, rende, infatti, fondamentale un rapporto saldo e strutturato tra le nostre forze politiche“.

Per questo, annuncia Giovanni Toti, “abbiamo stabilito di istituire un tavolo informale che, a cadenza regolare, metta insieme parlamentari e dirigenti dei due partiti. Forza Italia si conferma così punto di riferimento non solo per il centrodestra italiano ma anche per quello europeo, in vista di un’azione sempre più incisiva a tutela degli interessi italiani in ogni sede istituzionale“, conclude.

25 marzo 2015

Oggi e domani sono a Berlino con Tajani e Toti per incontri istituzionali. Vedrò anche Angela Merkel

logo ppe partito popolare europeoUna delegazione di Forza Italia, composta dal Vicepresidente del Ppe e primo Vicepresidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani, dal Consigliere politico e parlamentare europeo di FI, Giovanni Toti, e dalla Responsabile per la comunicazione del partito e Vicepresidente del gruppo Ppe al Consiglio d’Europa, Deborah Bergamini, parteciperà oggi e domani, a Berlino, a una serie di incontri di alto livello con parlamentari della CDU e CSU.
All’ordine del giorno degli incontri, promossi e organizzati dalla Fondazione Konrad Adenauer, temi di attualità politica come la situazione in Grecia, la minaccia terroristica, il rilancio dell’industria europea e il futuro del centro-destra europeo. I parlamentari – rende noto un comunicato di Forza Italia – incontreranno anche la Cancelliera tedesca Angela Merkel. (ANSA).

25 marzo 2015

Isis: operazione antiterrorismo di stamani dimostra che Italia è vulnerabile. Governo riferisca

L’operazione antiterrorismo di questa mattina in diverse regioni italiane conferma che i nostri peggiori timori sono ormai realtà: senza voler cedere all’allarmismo, è infatti innegabile che l’Isis è già dentro i nostri confini nazionali. Nascondercelo sarebbe un gravissimo errore.

Il pericolo che viviamo, il rischio che stanno correndo la nostra cultura e i nostri valori, è tutto in quei due giovanissimi ragazzi che sono stati coinvolti dalle operazioni della Polizia. Il primo, cittadino italiano di origine marocchina, autore di un documento di propaganda dello Stato Islamico diffuso sul web; il secondo, italo-tunisino della provincia di Como, convinto a sposare la causa del Califfato tramite Internet. 

Non intendiamo banalizzare né generalizzare questi fatti, ma è evidente che stanno emergendo tutte le falle di un modello di integrazione proposto da una certa ideologia dell’accoglienza superficiale e permissivista

E’ ora dovere del governo riferire alle Camere su quanto accaduto, perché la vulnerabilità dell’Italia alla minaccia terroristica è oggi più evidente che mai.

23 marzo 2015

Regionali trampolino importante per ricostruzione centrodestra. Basta veti 

Forza Italia è impegnata nella ricostruzione di una coalizione di centrodestra che sia davvero competitiva contro la sinistra del governo Renzi. Le prossime regionali sono un trampolino importante, per questo chiediamo a tutti di abbandonare veti e preclusioni. Il vento per la sinistra in Europa sta cambiando, lo vediamo in Francia, e presto cambierà anche in Italia”. 

Lo ha detto, al Tg1, la responsabile comunicazione di Forza Italia, Deborah Bergamini.

23 marzo 2015

Porto di Viareggio: la risposta del governo alla mia interrogazione sul trasferimento di Iacono

molo ViareggioCon l’atto in esame si chiarimenti sull’avvicendamento, intervenuto a settembre 2014, del Capo del compartimento marittimo e comandante del porto di Viareggio, Capitano di Fregata Marco Alberto Iacono, il quale, al compimento del periodo di comando prescritto dalle norme per l’assolvimento degli obblighi giuridici connessi al grado rivestito (almeno 1 anno solare), è stato trasferito presso altra sede di servizio (Palermo), peraltro di gradimento dello stesso Ufficiale.
Nel merito, il Comando generale del Corpo delle capitanerie di porto fornisce puntuali informazioni. Continua a leggere

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: