Al via l’Euro-Med Women Network. L’impegno continua

Cari amici,

come sapete, nelle conclusioni della conferenza dedicata a Le Donne come Agenti di Cambiamento nel Sud del Mediterraneo che, come Presidente del Centro Nord-Sud del Consiglio d’Europa, ho organizzato a Montecitorio lo scorso Ottobre, ci eravamo prefissate, tra gli altri, l’obiettivo di

Costruire un Network femminile per la governance democratica, volto ad investire nel capacity building, che favorisca l’accesso delle donne alla politica sia a livello nazionale che locale.

Sono felice di poter dire, oggi, che la promessa è stata mantenuta. Da pochi giorni è ufficialmente online e funzionante la piattaforma web di supporto al nostro Euro-Med Women Network, che conta già più di 200 aderenti provenienti da 40 paesi. Questo traguardo non segna certo la fine del processo ma, anzi, il suo inizio: si tratta di uno strumento che ci permetterà di lavorare insieme con continuità nonostante la distanze fisica.

Di seguito l’agenzia ANSAmed sull’argomento:

Euromed: creato sito web per emancipazione donne arabe. Iniziativa del Consiglio d’Europa per favorire dialogo

(ANSAmed) – STRASBURGO, 25 APR – Si chiama Euro-Med Women Network (www.nswomennetwork.org) il nuovo sito web creato dal Centro Nord Sud del Consiglio d’Europa, che mira a creare una piattaforma dove le donne europee e arabe possano scambiarsi le loro esperienze. L’iniziativa voluta dalla deputata italiana Deborah Bergamini, presidente del Centro Nord Sud, è stata presentata oggi a Strasburgo ad alcuni autorevoli rappresentanti del nord e del sud del Mediterraneo, che oltre ad assistere all’inaugurazione del sito hanno cominciato i lavori che consentiranno di dare eco alle rivendicazioni e i suggerimenti che emergeranno dalle discussioni online.

“E’ grazie a internet che è nata la primavera araba”, osserva l’onorevole Bergamini, “e questo sarà anche il nostro luogo di incontro”, dice aggiungendo che “ogni donna, araba o europea, potrà mettersi in contatto con altre donne, scambiare le reciproche esperienze, ma anche trasmettere messaggi alla società civile e alle autorità politiche”. “Così vogliamo aiutare la donna araba, finora privata di qualsiasi diritto a emanciparsi”, sottolinea la parlamentare.

L’iniziativa è uno dei progetti che il Consiglio d’Europa sta portando avanti per facilitare l’eguaglianza tra uomini e donne nei paesi del sud del Mediterraneo. Ieri l’assemblea parlamentare ha votato un rapporto preparato da Fatiha Saidi, parlamentare socialista belga di origine marocchina, in cui si chiede ai Paesi che hanno recentemente intrapreso la via verso la democrazia di introdurre riforme che “elevino lo status delle donne ed estirpino ogni forma di discriminazione nei loro confronti” perché si ritiene che senza queste misure la primavera araba non sarebbe legittimata e, quindi, destinata al fallimento.

A margine del dibattito in aula, per rafforzare il messaggio per l’uguaglianza tra uomini e donne, è stata organizzata la mostra di pittura dell’artista palestinese Nadia Shihabi, impegnata per i diritti delle donne, come lo fu il padre nel movimento per la liberazione della palestina.(ANSAmed).

Euromed: Website created for emancipation of Arab women. Initiative by European Council to favour dialogue

(ANSAmed) – STRASBOURG, APRIL 25 – A new website set up by the European Council’s North-South Centre is aiming to create a platform upon which European and Arab women can swap experiences. The Euro-Med Women Network website (www.nswomennetwork.org) has been put in place by the Italian MP Deborah Bergamini, the chair of the North-South Centre, and was presented in Strasbourg today to a selection of authoritative representatives of the northern and southern shores of the Mediterranean, who oversaw the launch of the website and begun efforts that will allow suggestions and demands emerging from online discussion to be implemented.

“The Arab Spring came about thanks to the Internet and this will also be our meeting place,” Bergamini said. “Any woman, Arab or European, will be able to contact other women, swap mutual experiences, but also send messages to civil society and to political authorities”. “In this way, we want to help Arab women, who have thus far been deprived of any right to emancipate themselves,” Bergamini continued. “The initiative is one of the projects being carried out by the European Council to facilitate equality between men and women in southern Mediterranean countries”.

The parliamentary assembly yesterday approved a report prepared by Fatiha Saidi, a Belgian socialist MP of Moroccan descent, which asks countries that have recently set out on a road towards democracy to introduce reforms “elevating the status of women and removing any form of discrimination against them”, measures without which the Arab Spring would not be legitimised and, as a result, doomed to failure. After the debate in the chamber, to boost the message of equality between men and women, there was an exhibition of paintings by the Palestinian artist Nadia Shihabi, who is involved in the struggle for women’s rights, and whose father was an activist in the movement for the liberation of Palestine. (ANSAmed).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: