Export agroalimentare Made in Italy, cattive notizie

Una notizia interessante. Da Il foglio:

Il Made in Germany batte il Made in Italy. L’Italia esce perdente sull’export di formaggi, caffè, carni e salumi dalla Germania (che esporta circa il doppio di questi prodotti in termini di milioni di euro). E sui vini dalla Francia (4 milioni di euro contro 7).

Secondo un rapporto Nomisma il divario è dovuto alla “polverizzazione” dell’industria italiana (le imprese con più di 50 addetti sono l’1,5 per cento del totale, in Germania sono il 12,4) e alle carenti dotazioni infrastrutturali: i primi cinque porti europei per movimentazione merci sono in Germania, Olanda, Belgio, Spagna. Gioia Tauro, in Calabria, è all’ottavo posto in Europa.

Sullo stesso tema:Contraffazione nel settore agroalimentare sottrae ricchezza al Paese

L’agroalimentare sostiene l’export. Non è un caso che vi si concentri anche la contraffazione

Contraffazione nel settore agroalimentare, la presentazione della relazione

Ecco il testo integrale della Relazione sulla contraffazione nel settore agroalimentare

Approvata alla Camera la risoluzione sulla contraffazione nel settore agroalimentare

Il mio intervento in Aula durante la discussione della relazione sulla contraffazione nel settore agroalimentare

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: