L. Stabilità, da Ue bacchettata perché blanda su tagli alla spesa e riduzione debito

Sul piano economico, la legge di stabilità è certamente il principale terreno su cui misurare le capacità e l’efficacia di questo governo di larghe intese. L’abbiamo criticata fin dall’inizio per alcuni aspetti indigeribili, a cominciare dalla tassazione sulla casa, e oggi subiamo l’ennesima bacchettata della burocrazia europea“.
Lo afferma Deborah Bergamini, deputato del Pdl. “Continuo – prosegue – a non essere per niente d’accordo con la politica del rigore a oltranza imposta in sede comunitaria, politica rispetto alla quale un esecutivo con una maggioranza così ampia avrebbe potuto e dovuto fare di più per far valere le nostre ragioni. Altro discorso è, invece, la morbidezza sul taglio alla spesa e sulla riduzione del debito, aspetti che l’Europa ci contesta. Su questo non possiamo che concordare: l’azione del governo è stata fin troppo blanda, nonostante le nostre molte, inascoltate proposte e sollecitazioni“.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: