Vertice Italia-Francia: si affronti anche questione contratto Autostrade S.p.a.

Un’interrogazione per chiedere al governo “quali iniziative intenda adottare al fine di far rispettare il contratto di assegnazione della commessa” per la riscossione dell’ecotassa in Francia, “aggiudicato da Autostrade per l’Italia a seguito di una regolare gara di appalto, su bando europeo, promossa dal governo francese” che oggi, a seguito delle proteste, ha congelato la tassa e vorrebbe congelare anche il contratto. italia francia

L’ha presentata l’on. Deborah Bergamini, vicepresidente della Commissione Trasporti e capogruppo Pdl-Fi in Commissione esteri, per sollecitare il governo, anche in vista del vertice Italo-francese di domani, alla difesa degli interessi di un’azienda italiana che, capofila di un consorzio di aziende – le altre sono francesi -, ha regolarmente vinto un bando di gara, anche a detta del Consiglio di Stato francese.

E’ ovvio che la posizione del Ministro è tesa a coprire l’imbarazzo del Governo per le proteste relative all’ecotassa, scaricando le tensioni politiche interne su un’azienda privata che ha vinto una regolare gara ed ha già effettuato importanti investimenti” scrive Bergamini, rispondendo così al Ministro dell’economia francese, Moscovici, che pochi giorni fa si è dichiarato “stupefatto” che un contratto per la costruzione e gestione del sistema di pedaggiamento “sia stato attribuito ad una società straniera”.

Di seguito il testo dell’interrogazione:

Al Ministro degli Affari Esteri:

Per sapere

premesso che

Nell’Ottobre 2011 la società Ecomouv SAS – detenuta al 70% da Autostrade per l’Italia e per il restante 30% dalle aziende francesi Thales, Sncf, Sfr e Steria – ha sottoscritto con il Ministero francese dell’Ecologia un contratto per la realizzazione e la gestione di un sistema di pedaggiamento satellitare obbligatorio per i mezzi pesanti superiori alle 3,5 tonnellate in transito su circa 15.000 km della rete stradale nazionale. Il contratto, sottoscritto a seguito dell’aggiudicazione di una gara su bando europeo indetta dallo stesso Ministero dell’ecologia nel maggio del 2009, ha una durata di circa tredici anni per un investimento che attualmente si attesta su 650 milioni di euro;

la gara è stata oggetto di una diatriba giudiziaria iniziata a gennaio 2011, quando il gruppo Ecomouv si è aggiudicato il contratto. I concorrenti, infatti, hanno fatto ricorso, ma il Consiglio di stato francese lo ha respinto avviando così la definizione dei dettagli tecnico-finanziari del contratto;

nelle ultime settimane la cosiddetta ecotassa è stata oggetto di violente proteste portate avanti dal movimento dei “berretti rossi” bretoni, tanto che il governo francese ha deciso di sospenderne l’applicazione;

il 5 novembre 2013, il ministro dell’economia francese Pierre Moscovici si è dichiarato “stupefatto” che un contratto per la costruzione e gestione del sistema di pedaggiamento “sia stato attribuito ad una società straniera”, ossia alla società Ecomouv, controllata da Autostrade per l’Italia, ed ha messo in dubbio l’opportunità di affidare la gestione dell’ecotassa ad un’impresa italiana e la capacità del consorzio di adempiere agli obblighi contrattuali;

stupisce che un esponente di spicco del Governo francese utilizzi questi argomenti, peraltro su un progetto che vede una partnership di così alto livello tecnologico tra Autostrade per l’Italia e importanti imprese francesi, ed è ovvio che la posizione del Ministro è tesa a coprire l’imbarazzo del Governo per le proteste relative all’ecotassa, scaricando le tensioni Politiche interne su un’azienda privata che ha vinto una regolare gara ed ha già effettuato importanti investimenti;-

quali tempestive iniziative intenda adottare al fine di far rispettare il contratto di assegnazione della commessa, aggiudicato da Autostrade per l’Italia a seguito di una regolare gara di appalto su bando europeo promosso dal governo francese.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: