Afghanistan: nostro impegno deve continuare anche per le donne

Dobbiamo raccogliere l’appello che ci hanno rivolto oggi le deputate afghane a non essere lasciate sole. Dal 2001, anno degli Accordi di Bonn, in Afghanistan ci sono stati dei progressi ma molto resta ancora da fare: non possiamo e non dobbiamo disperdere ora tutto il lavoro, l’impegno e l’altissimo prezzo che abbiamo pagato in termini di vite umane, abbandonando il popolo afghano e le sue coraggiose donne. deborah bergamini 7

Noi deputate del Gruppo di contatto con le donne afghane ci faremo parte attiva, vigilando affinché l’impegno dell’Italia non venga meno, anche sul fronte del contrasto alla violenze di genere. Non più di due mesi fa, abbiamo approvato all’unanimità in Commissione esteri una risoluzione che impegna il nostro governo ad agire in sede internazionale per contrastare le violenze sessuali nelle aree di conflitto e post-conflitto, nella consapevolezza che lo stupro è a tutti gli effetti utilizzato come un’arma, low-cost e di facile impiego. E’ un fenomeno drammatico, di cui non si parla abbastanza, che non deve più essere considerato un ‘effetto collaterale’ dei conflitti e dei post conflitti. Oggi Shukria Barakzai, Presidente della Commissione difesa della Camera bassa del Parlamento afghano, ci ha detto: ‘Preferirei vivere anche solo un ultimo minuto ma nell’attuale regime di libertà che una lunga vita sotto l’oscurantismo della pace talebana’. Ecco perché dobbiamo restare e il nostro impegno non deve vacillare“.

Così l’on. Deborah Bergamini, Forza Italia, componente del Gruppo di contatto delle deputate italiane con le donne afghane, intervenendo al Seminario “Afghanistan 2014, anno di svolta: bilancio e prospettive per le donne afghane“, che si sta svolgendo alla Camera.

***

Potrebbe interessarti anche:

Violenza sessuale nei conflitti. Molto soddisfatta per unanimità su mia risoluzione

Lo stupro è spesso usato metodicamente nei conflitti. E’ un crimine di guerra da perseguire come tale

Oggi all’Onu, mio impegno contro violenza sessuale nei conflitti

Contro violenza sulle donne ci vuole impegno per cambio di mentalità a livello globale

Libia: avanti su legge per tutela donne vittime di violenza

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: