Governo sempre più in mano a Pd, su Europa non è credibile

Deborah Bergamini Per andare a discutere in Europa, serve qualcosa di più di buone intenzioni e un discorso ben preparato, occorre un requisito irrinunciabile che al premier Letta e al neoeletto Renzi manca: la credibilità. Un governo sempre più in mano a quel Pd che è stato tra gli artefici dell’assetto tecnocratico dell’Unione, è ben difficile che possa andare a Bruxelles a rinnegare se stesso e le scelte compiute solo pochi anni fa, quando alcuni tra i più illustri esponenti del centrosinistra stesero i tappeti rossi alla moneta unica e alla sua attuale architettura.

Quelle decisioni hanno condannato la sinistra italiana ad un servilismo comunitario duro a morire, marchiato a fuoco in un Dna che ancora disegna e condiziona i connotati dei democratici. Con buona grazia del loro nuovo ritornello ‘l’Europa non va bene” .

Lo dichiara in una nota la deputata di Forza Italia Deborah Bergamini

One Comment to “Governo sempre più in mano a Pd, su Europa non è credibile”

  1. perchè non percepiamo cosa la nuova FI pensa dell’attacco mediatico e dei vari populisti come Renzi e Co -Meloni etc ai percettori di pensioni medio-alte, parlo solo settore privato quadri e managers soggetti a contribuzioni e tassazione elevate per tutta la propria vita lavorativa. Dibattito aperto su tutti i fronti, media e TV, ed attacchi continui di economisti e politici non alle sole pensioni privilegiate settore pubblico ( che ben conosciamo) ma alle pensioni oltre il famoso tetto di 3000 euro lordi, limite cosi ricorrente in questi giorni oggetto di vari emendamenti alla legge Stabilità.
    Siamo in uno Stato di Diritto o di Fatto?
    Blocco perequazione per sempre e calcolata non per fasce ma per importi complessivi (iniquità assoluta) con percentuali
    a scalare che denotano la volontà di tagliare le pensioni oltre questo limite di 3000 euro lordi, anche con appoggio tacito delle forze di CDX ( forze liberali ?).
    La solidarietà la si attua con la fiscalità generale, per le pensioni minime o sociali se liquidate a persone con giusto diritto a percepirle.
    Gli evasori fiscali e contributivi percettori anche di pensioni basse o sociali sorridono e godono di questa guerra generazionale, prendere a chi ha versato di più per dare a chi ha versato meno o niente.
    Le aliquote Irpef non sono già fonte di solidarietà ?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: