Legge elettorale: non decide chi ha la palla

La posizione di alcuni partiti della maggioranza sulla riforma della legge elettorale ricorda i vecchi giochi da cortile dove chi aveva ‘il pallone’ pretendeva di decidere le regole del gioco, minacciando di andarsene se contrariato e tirando per le lunghe in attesa di decidere cosa gli facesse più comodo. In una materia delicata come il sistema di voto riconoscere a tutti i partiti pari dignità di esprimere il proprio punto di vista è il minimo sindacale , perché pari dignità hanno i rispettivi elettori. Sostenere il contrario, sarebbe come dire che esistono cittadini di serie a e di serie b. E questo, prima che sbagliato, è ben poco democratico”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: