No aggravi fiscali su strumenti digitali

deborah bergamini“Il diritto d’autore, tanto più nell’era del digitale, è un tema spinoso e da affrontare con particolare attenzione, lo sappiamo. Bene la precisazione da parte del governo che non ci sarà alcuna tassa su tablet e smartphone, ma vogliamo comunque chiarezza sul fatto che non si corra il rischio di un aggravio di costi a carico degli acquirenti di questi strumenti, su cui già pesa l’Iva al 22 per cento, inasprita dal governo Letta nonostante le promesse nel suo discorso programmatico alla Camera. A fronte di un calo generalizzato dei consumi, questo non può essere di buon auspicio. Perciò speriamo che il Ministro Bray, nel confronto aperto con le categorie, riesca ad individuare una mediazione che scongiuri i rincari, tanto più che in questi giorni, con le modifiche parlamentari al decreto Destinazione Italia, stiamo cercando delle soluzioni efficaci al digital divide”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: