Ucraina: fatti spaventosi, parti in causa accettino proposta del Consiglio d’Europa

Deborah Bergamini Quanto sta avvenendo in Ucraina è spaventoso. Dal 1995 l’Ucraina fa parte del Consiglio d’Europa e, con il suo ingresso in quel consesso, ha assunto un impegno preciso: il rispetto dei diritti umani e della democrazia. I fatti sanguinosi degli ultimi giorni sono esattamente l’opposto, e rappresentano la drammatica degenerazione di una scelta autoritaria che ha avuto nella carcerazione di Julia Tymoschenko il simbolo più eclatante.

Ci auguriamo che, come proposto dal Segretario generale del Consiglio d’Europa Jagland già nel mese di dicembre, tutte le parti in causa in Ucraina prendano parte ad un comitato di esperti, per la cui costituzione manca la nomina del rapperesentante del governo, per condurre un’indagine sulle violenze perpreatate. E’ poi necessario procedere ad una riforma costituzionale, per la quale il Consiglio d’Europa stesso e la Commissione di Venezia sono pronti a fornire ogni assistenza. La libertà va tutelata ovunque, tanto più nel cuore del nostro continente”.

Lo dichiara, in una nota, la deputata di Forza Italia Deborah Bergamini, vice presidente del gruppo Ppe al Consiglio d’Europa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: