Europee, semplificazioni giornalistiche su Forza Italia sono fuorvianti e decontestualizzate

Debora BergaminiOgni passaggio elettorale ha il suo racconto mediatico, ogni fase politica la sua semplificazione giornalistica, basata sulla storia che si decide di raccontare. In occasione delle elezioni del 25 maggio, l’immagine che si è scelto di dipingere è quella di una corsa a due tra Pd e M5S o, se si preferisce, tra Renzi e Grillo, con Forza Italia più spettatore che giocatore in campo.

Una lettura sbrigativa, decontestualizzata e fuorviante dei fatti. I moderati italiani hanno vissuto un anno complicato le cui tappe sono note, e vanno dalla delusione del governo di larghe intese alla separazione di Ncd fino alle vicende che hanno coinvolto il nostro leader, Silvio Berlusconi. Alla luce di tutto questo, il 20% di consensi di Forza Italia dimostra che c’è una parte importante del Paese che non si riconosce né nel disfattismo di Grillo né nella retorica sloganista di Renzi e, soprattutto, che non viene riconosciuta dagli stanchi maître-à-penser che orientano il dibattito nazionale. Questo popolo comprende bene il valore del voto da dare il 25 maggio e continua a credere nelle nostre ricette liberali per agganciare la ripresa, promuovere lo sviluppo e sfuggire allo strapotere della burocrazia. Non resterà deluso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: