Rossi su Berlusconi dimentica eleganza e coerenza

deborah bergaminiNella sua ‘nauseante’ metafora animalistica, Rossi dimentica l’eleganza, il rispetto e anche la coerenza. A meno che il Presidente della Regione Toscana che meno di due mesi fa, il 21 febbraio 2014, dichiarava “le sentenze si rispettano” non fosse un altro.

In buona compagnia di D’Alema e Casson, Enrico Rossi rientra tra coloro che scrivono e riscrivono le regole comportamentali a proprio uso e consumo, vivendo nella nostalgia di quel passato in cui ancora qualcuno credeva alla presunta superiorità morale della sinistra. Vecchi tempi…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: