Immigrazione: servono accordi con i paesi di origine e più risorse dall’Europa

deborah bergamini sky tg 24Per arginare l’emergenza immigrazione, rispetto alla quale il governo, finora, ha fatto poco, servono politiche coordinate, che prevedano accordi con i Paesi da cui partono gli immigrati. Gli sbarchi, complice la bella stagione, saranno sempre piu’ frequenti e, ancora una volta, saremo da soli ad affrontarli.

Il problema dell’operazione ‘Mare Nostrum’ è proprio questo: ha prevalso il ‘nostrum’, ossia la gestione in solitaria della situazione. L’Europa, al di là delle parole e delle dichiarazioni di intenti, non si rende conto di ciò che stiamo vivendo, tanto è vero che dalla strage di Lampedusa dell’ottobre scorso non si registrano segnali che ci dimostrino che l’immigrazione sulle coste italiane è diventata una priorità europea. Eppure è già troppo tardi. Il governo faccia un passo in avanti: qui servono soldi e risorse per gestire l’emergenza.

One Comment to “Immigrazione: servono accordi con i paesi di origine e più risorse dall’Europa”

  1. Credo che i paesi da cui partono gli immigrati non abbiano nessuna intenzione di fare accordi con noi.
    “Mare Nostrum”è una questione di vanità:vogliamo fare vedere quanto siamo bravi!
    L’Europa si rende conto benissimo ma non ha intenzione di fare nulla.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: