Riforma della P.A: altro che risparmi, Renzi si prepara a infornata clientelare

deborah bergamini coffee breakAncora non la conosciamo nel dettaglio (d’altra parte il testo definitivo non c’è), ma quello che emerge già non ci piace: la riforma della P.A. di Renzi sembra preparare il terreno ad una bella infornata di amici e amici degli amici negli enti locali e nelle partecipate. Insomma, nemmeno Renzi resiste al tic clientelare della vecchia sinistra.

Il premier ha deciso di smantellare i vincoli di razionalizzazione introdotti dal governo Berlusconi, con la riforma Brunetta, e sfornare una serie di ‘aiutini’ per sindaci, signorotti e potenti locali. Pare che il governo voglia fare retromarcia sull’eliminazione dei requisiti curriculari richiesti per i componenti di staff, ma cade il divieto di assumere per i Comuni che destinano al personale più del 50% della spesa totale e viene triplicata la quota possibile di dirigenti a tempo determinato: dal 10% al 30% dell’organico. In poche parole, il contrario di quei risparmi tanto sbandierati dal premier. E così, i cittadini torneranno a pagare il prezzo di mancette elettorali e favori vari.

One Comment to “Riforma della P.A: altro che risparmi, Renzi si prepara a infornata clientelare”

  1. Con i soldi incassati in questi giorni con le tasse Renzi può fare questo ed altro!Quando non ne avrà più,ce ne chiederà ancora.E questo accadrà fino a quando vedrà che noi siamo disposti ad aprire i cordoni della borsa!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: