La mia intervista con radio “La Voce della Russia” sulla situazione in Ucraina, l’Europa e le sanzioni

La mia intervista di questa mattina con la Radio “La voce della Russia“.

Qui potete ascoltare l’intera intervista audio.

– La Russia è un partner strategico per l’Italia secondo Lei, onorevole Deborah Bergamini? deborah bergamini fatti e misfatti tgcom 24

La Russia è senz’altro e deve rimanere un partner strategico per l’Italia. Questo è dimostrato non soltanto dai cambi commerciali e dal fatto che la Russia è il nostro primo partner prima ancora di Cina e Giappone in termini di export. Noi facciamo una valutazione molto più grande. Forza Italia ha detto sempre con chiarezza, che la Russia è un partner strategico per noi e deve esserlo per l’Europa tutta. È un Paese cristiano, tradizionalmente sempre stato nemico della jihad islamica. Dovrebbe essere un partner strategico oggi più che mai, quando assistiamo ad un’ondata di aggressione dell’islamismo più estremo.

– Perché secondo voi il governo italiano continua a firmare sanzioni contro la Russia, pacchetto dopo pacchetto. Come spiegare questo “autolesionismo”, onorevole Bergamini?

Forse è corretto parlare di autolesionismo. L’Unione Europea sta faticando a trovare una linea politica vera per gli affari esteri realmente condivisa, pianificata e strategica. Parliamo di un’entità monetaria, ma non ancora politica. Ci sono due livelli: un’azione concertata dell’Europa tutta e i rapporti bilaterali dei singoli Stati con i Paesi non facenti parte dell’UE. A volte i due livelli si intersecano e mostrano che ci sono interessi contrapposti. Questo porta a decisioni che sono frutto di improvvisazioni. La scelta di imporre sanzioni alla Russia, il presidente Berlusconi l’ha detto fin da subito, non fa altro che danneggiare la Russia e l’economia dell’Europa stessa. Alla crisi ucraina occorre un negoziato politico e che affronti il tema di tutta la sicurezza paneuropea.

– Deborah Bergamini, secondo Lei Berlusconi potrebbe fare da mediatore politico tra i nostri due Paesi per riavvicinarli?

Non mi ricordo di unioni di Stati che procedono a sanzioni punitive economiche nei confronti di singoli cittadini di altri Stati. Da liberale è una cosa che mi preoccupa molto. Si tratta di una nuova forma di conflittualità fra entità di Stato e i singoli cittadini. Non c’è stato alcun dibattito in Italia in merito. È una cosa che dovrebbe far allarmare.

Berlusconi, non è un segreto, ha con il presidente Putin un rapporto consolidato di profonda stima e amicizia. Nel tempo si è dimostrato un eccellente rapporto politico. Grazie al presidente Berlusconi nel 2002 ci celebrò l’evento di Pratica di Mare, che sancì un passo fondamentale nell’avvicinamento tra Russia e Nato. Berlusconi mette in guardia, ma agire da mediatore è un’altra cosa. Il governo italiano ha fatto capire di voler seguire una linea precisa. Berlusconi essendo in opposizione non si trova certo a mettersi in prima linea in un negoziato molto complesso, che il governo italiano sta conducendo in piena autorità.

– Recentemente a Strasburgo è stato ratificato l’accordo d’associazione dell’Ucraina all’UE. On. Bergamini, i deputati di Forza Italia si sono espressi favorevoli?

– All’interno del Ppe c’è stata la scelta di sostenere questo trattato nell’auspicio questo potesse servire in qualche maniera a cercare di allentare la tensione, che stava montando. Mi è sembrata che ci sia stata un po’ di improvvisazione, mi perdonino i colleghi dell’europarlamento, nel trattare questa vicenda, come a voler dare un segnale e rafforzare l’Ucraina. Qualche volta bisognerebbe astenersi dall’eccesso di attivismo quando si trattano questioni internazionali di grande delicatezza.

One Comment to “La mia intervista con radio “La Voce della Russia” sulla situazione in Ucraina, l’Europa e le sanzioni”

  1. Brava Bergamini!Bravo Berlusconi!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: