Isis: più sul piano politico si mostrano incertezze, frenate e retromarce, più la violenza guadagna terreno

Deborah Bergamini congresso ppe bucarest 2012Qualora confermata, la notizia di 45 iracheni bruciati vivi dall’Isis nella provincia di Anbar sarebbe l’ennesimo capitolo di una barbarie senza fine che sta scuotendo il mondo e le coscienze. Un obiettivo importante della strategia del terrore dei fondamentalisti è creare uno shock emotivo nel mondo libero, ribaltare i principi che lo fondano, a cominciare dal rispetto della vita e della persona.

Per questo, più sul piano politico si mostrano incertezze, frenate e retromarce, più la violenza guadagna terreno. E questa è l’ultima cosa che possiamo permetterci.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: