Immigrazione: se da Ue mancherà risposta adeguata sarà fine progetto integrazione europea

Mandato in soffitta il principio delle quote che, evidentemente, appariva troppo vincolante ad alcuni Stati membri, l’Agenda europea sull’Immigrazione si sta via via configurando come l’ennesima presa in giro per l’Italia. Se alla fine, come sembra, la montagna partorirà un topolino, sarà la fine del progetto di integrazione europea. Perché stavolta non esistono mezze misure: o si condividono davvero le responsabilità dell’accoglienza, in ossequio a quel principio di solidarietà che dovrebbe essere alla base della comunità europea, oppure si certifica definitivamente che non esiste alcuna ‘Unione’ ma solo la somma di egoismi nazionali. 

Quello che abbiamo di fronte è un bivio decisivo che determinerà il futuro dell’Italia nei prossimi anni: vogliamo diventare un parcheggio della disperazione o vogliamo riaffermare i diritti dei cittadini italiani e pretendere un adeguato intervento da parte dell’Ue? Sta al governo scegliere la via da seguire e tirare fuori il coraggio per perseguirla.

One Comment to “Immigrazione: se da Ue mancherà risposta adeguata sarà fine progetto integrazione europea”

  1. Non mi stancherò mai di ripeterlo.La sola via da seguire è una sola;fermare i migranti in acque territoriali italiane e rimandarli subito indietro,fatti salvi donne e bambini.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: