Intercettazioni: dopo 20 anni di malcostume finalmente Pd si indigna, ma solo perché toccato il suo segretario e premier

deborah bergamini sky tg 24Finalmente il Pd batte un colpo sulle intercettazioni, si indigna, denuncia la grave diffusione sui media di conversazioni non penalmente rilevanti e annuncia un’inchiesta in corso. E dopo vent’anni che questo malcostume avviene impunemente ai danni di Silvio Berlusconi, cosa ha scatenato la reazione dei ‘democratici’?

Ovviamente il fatto che sia stato toccato il loro segretario e premier. Fino a quando esisteranno due Italie, una in cui le leggi si applicano e una in cui si interpretano, nessun reale cambiamento, per quanto evocato in modo suggestivo, potrà mai verificarsi.

One Comment to “Intercettazioni: dopo 20 anni di malcostume finalmente Pd si indigna, ma solo perché toccato il suo segretario e premier”

  1. E’ inutile lamentarsi.Martelliamo Renzi come loro hanno fatto con Berlusconi…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: