Lavoro: per Fmi ripresa nel 2035. Renzi cambi passo, serve ben altro che piccole manovre parlamentari

Come farà Renzi a spiegare agli italiani che, dopo le tante promesse e gli annunci sul Jobs Act e sulla ripresa, in realtà dovranno aspettare il 2035 per avere stesse le opportunità di lavoro pre-crisi? Il premier sceglierà di prendersela come al solito con i gufi, questa volta del Fmi?

Quando si è al governo del Paese, occorre assumersi la responsabilità del contesto in cui ci si deve muovere, e smetterla di pensare che governare sia una specie di sfida personale, una sorta di corsa ad ostacoli contro presunti iettatori. Per ritrovare uno slancio che non sposti a fra 20 anni ogni prospettiva di ripresa bisogna esercitare il realismo, essere generosi e saper mobilitare una intera comunità di cittadini disorientata dalle trasformazioni in atto. Che è l’esatto opposto del puntellare il proprio governo con piccole manovre parlamentari pur di andare avanti a prescindere dai risultati.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: