La spending review al Governo non interessa e Perotti se ne va

13719538413_0f225aca27_nIl professor Perotti è il quarto consigliere alla spending review costretto a dimettersi dinanzi alla mancanza di volontà e di interesse dei governi di sinistra a tagliare la spesa pubblica improduttiva. Anche questa legge di stabilità tradisce infatti le aspettative di diminuire gli eccessi di spesa e gli sprechi statali. Nel programma di governo che stiamo predisponendo insieme agli alleati e che abbiamo incominciato ad illustrare domenica durante la manifestazione a Bologna uno dei punti principali è la riforma della macchina statale con la privatizzazione degli Enti Pubblici e il taglio degli sprechi con la riduzione della spesa pubblica di almeno il 2% all’anno. Queste riforme liberali sono nel Dna di Forza Italia, mentre per il Pd la spending review, come dimostrato i fatti, è solo un esercizio retorico e teorico per ingannare i cittadini.

One Comment to “La spending review al Governo non interessa e Perotti se ne va”

  1. Sulla spending review del PD non dici niente che non sappia già

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: