Migranti, sbagliato polemizzare con gli Stati amici

deborah bergamini a fiuggi  europa che vogliamoCredo che il governo italiano abbia fatto male a replicare in maniera piuttosto piccata alle considerazioni del ministro della Difesa francese Jean-Yves Le Drian. Del resto non è certo la prima fonte autorevole che ci avverte del rischio concreto che sui barconi che arrivano in Italia si possano infiltrare anche i miliziani dell’Isis. Tutti siamo fieri del lavoro svolto dalle nostre Forze Armate per difendere l’incolumità dei cittadini, ma il contrasto all’immigrazione clandestina, oltre ad essere questione militare, è questione politica. Se altri Paesi europei decidono di rimandare indietro i migranti che non hanno i requisiti per ottenere l’asilo politico mentre l’Italia li accoglie tutti indiscriminatamente, evidentemente c’è qualcosa che non va nell’atteggiamento del governo italiano. Nella lotta contro il terrorismo, comunque, tutti i Paesi civili devono stare dalla stessa parte, per cui sarebbe opportuno su questo tema non polemizzare con gli Stati amici.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: