UE, no primarie al posto di elezioni

deborah bergamini a BolognaL’idea del premier Renzi, di indire primarie per scegliere il prossimo presidente della Commissione europea, potrebbe anche sembrare a qualcuno una idea suggestiva se non provenisse da chi si e’ servito delle primarie di partito per fare a meno delle elezioni. La democrazia non ammette facili scorciatoie: i leader, sia a livello locale che nazionale e sovranazionale devono avere il consenso di tutti i cittadini attraverso il voto. E ci preme sottolineare che devono essere gli europei a scegliere il presidente della Ue e non cittadini di altre nazionalita’ come e’ avvenuto nelle primarie del Pd a Milano.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: