Balneari, Ue contro Italia. Governo intervenga

cabineLe minacce dell’Europa alle imprese balneari italiane vanno respinte con determinazione. Se ne deve occupare con urgenza Matteo Renzi. Si tratta di un settore economico fondamentale per l’occupazione e la crescita del nostro Paese, di una risorsa essenziale nel panorama dell’offerta turistica italiana. L’Italia deve chiedere ed ottenere una deroga dalla Bolkestein. Viviamo un momento in cui la Gran Bretagna negozia con l’Unione Europea una serie di esenzioni e di modifiche di regole riguardanti aspetti fondamentali, e in cui interi Paesi contestano le politiche dell’immigrazione, erigono muri e vanno per la propria strada. La questione dei balneari, rispetto a ciò che l’Europa sta discutendo e concedendo, è di portata assai minore. Si può e si deve quindi pretendere il rispetto del lavoro di chi ha investito e creato imprese. Dobbiamo dare certezze, come abbiamo cercato di fare con il nostro emendamento che ha prorogato le concessioni fino al 2020 e che l’Europa ha messo nel mirino. Altri Paesi come la Spagna hanno ottenuto quello che volevano in questo campo. L’Italia non può subire imposizioni. E Renzi non può continuare a trascurare questa realtà che dovrebbe ben conoscere. Alle associazioni di categoria confermiamo l’impegno deciso e determinato di Forza Italia. E invitiamo tutti a una forte iniziativa che noi porteremo in parlamento nei prossimi giorni con mozioni ed interventi che mirano ad ottenere dal governo risposte concrete ed immediate. Non ci accontentiamo più delle rassicurazioni di qualche Ministro o Sottosegretario. Abbiamo partecipato come Forza Italia a tutti i tavoli unitari, come ben sanno le organizzazioni di categoria. E abbiamo atteso invano che si varassero normative per dare un assetto definitivo al settore. Ciò non è avvenuto né con il governo Letta, né con il governo Renzi. Ora l’Europa non può imporre una sua volontà unilaterale. Deve prendere atto della realtà italiana e il governo deve parlare subito con chiarezza.

Comunicato congiunto di Deborah Bergamini e Maurizio Gasparri.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: