Usa-Russia, scontro non può mai essere risultato intelligente

Un passaggio dell’intervista che ho rilasciato a UnitedWorld e disponibile online su TheWorldFolio.com (in lingua inglese)http://www.theworldfolio.com/interviews/italy-as-potential-nonpermanent-member-of-the-us-security-council-reliable-player-in-complex-geopolitical-realities-/4070/

Uno scontro tra Russia e Stati Uniti non può mai essere un risultato intelligente. Noi siamo amici fedeli dell’America, lo siamo sempre stati, e abbiamo anche una forte relazione con la Russia che risale a tempi antichissimi. La Russia non è percepita come un nemico qui. Ci consideriamo parte della stessa area culturale e tradizionale, l’Eurasia. E questo è qualcosa che non possiamo cambiare.

Siamo profondamente preoccupati per l’emergenza immigrazione, rispetto alla quale l’Unione europea non ci aiuta. E infatti questa crisi migratoria è l’emblema della situazione critica che l’Unione europea sta attraversando, continuando a perdere popolarità tra i cittadini. L’Italia è stata lasciata sola a custodire i confini dell’Europa: non riceviamo alcun tipo di supporto, né soldi né altre risorse. La pressione migratoria è peggiorata con il fallimento delle primavere arabe e, come ormai è chiaro, per via di un approccio sbagliato dell’Occidente, soprattutto verso la Libia. Se mi chiedete come mi sento oggi, direi che negli ultimi anni la situazione del Mediterraneo è stata gestita in modo disastroso. Un disastro enorme.

USA-Russia_distensione-rapporti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: