Lavoro, se crescono occupati indipendenti allora Jobs Act non funziona

IstatI dati Istat sul numero degli occupati a giugno, rispetto a maggio, dimostrano in maniera chiara che l’andamento dell’occupazione nulla ha a che fare con il Jobs Act, perché a crescere sono gli occupati indipendenti e non quelli dipendenti. Visto che la finalità del Jobs Act era quella di creare lavoro dipendente, i dati Istat confermano proprio il contrario, e cioè che molti Italiani, vedendo che terminati gli incentivi le aziende non assumono più, si sono messi in proprio e scommettono su loro stessi e non sulle politiche del lavoro del Governo. E anche, come sappiamo, che è aumentato in modo sproporzionato il ricorso ai voucher, i buoni lavoro ormai utilizzati anche per pagare lavoratori non saltuari. Inoltre, è in tutto il continente che sta diminuendo la disoccupazione, tanto è vero che quella giovanile a giugno è scesa al 18,5% nell’Unione Europea a 28 Stati, mentre in Italia la disoccupazione giovanile è al 36,5%, cioè doppia rispetto alla media Ue. Pertanto appare davvero fuori luogo l’euforia del Pd.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: