BANCHE: Non scaricare sui cittadini gli errori di management e governo

bergaminireferendum

Da qualche giorno, adesso è il turno del Financial Times, stiamo assistendo al tentativo da parte di alcuni giornali, banche e soggetti finanziari internazionali di scaricare sui cittadini, tentando di limitare la loro libertà di voto al referendum del 4 dicembre, errori che invece sono interamente attribuibili al management di alcune banche e all’incapacità del governo. Le banche non falliscono per colpa della democrazia, ma perché sono state gestite male, perché hanno prestato, senza alcuna garanzia vera, ingenti somme di denaro ai soliti noti che poi non le hanno restituite, perché hanno ingannato i piccoli risparmiatori, perché hanno pagato ingiustificati stipendi milionari ai loro amministratori. Non è accettabile che certa stampa economica estera, con qualche sponda in Italia, faccia del terrorismo psicologico in vista del 4 dicembre, e non è casuale se un referendum sulla Costituzione italiana attiri tanta e interessata attenzione da parte delle cancellerie estere. C’è chi ci vuole tenere sotto scacco ma gli Italiani non si faranno manipolare e sapranno dire NO a chi tenta irresponsabilmente di impaurirli in ogni modo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: