Migranti: modello Berlusconi unico vincente

cardbergamini
È inutile girarci intorno: sull’immigrazione bisogna tornare al modello Berlusconi che si è dimostrato nei fatti e nei numeri l’unico vincente. Questa sinistra schiava di ipocrisia e ideologia che con il suo pressappochismo ha trasformato l’Italia in un’area parcheggio di clandestini è stato il vero problema dell’Italia in questi anni. Una sinistra che continua ad illudersi di poter convertire un’Europa guidata dal centrodestra ad attuare politiche marcatamente di sinistra, non solo è quantomeno ingenua dal punto di vista politico, ma si sta dimostrando addirittura controproducente. Il governo deve cambiare completamente approccio, mettere la concretezza davanti ad un idealismo utopico, fare un bagno di realtà ed umiltà. Solo così può sperare di ottenere appoggio a livello europeo e internazionale. Altro che ius soli, l’Italia ha bisogno di una dose massiccia di realpolitik.

3 commenti to “Migranti: modello Berlusconi unico vincente”

  1. Ormai tutta Europa ha ufficializzato che dovremo farcene carico col loro aiuto ma dovremo farlo noi! Noi soli solo con le Parole e mai altro. Pagare EU e tenerci tutti quelli che arrivano. E se ne arrivano ancora sarà ancora più determinata la posizione EU nel lasciarli gestire a NOI. ORMAI CONFINE AFRICANO D’EUROPA ITALIA.

  2. Se Berlusconi segue idee e trova ottimi accordi con Salvini, Meloni , Alemanno, Casapond sempre conservando la sua potenza elettorale possiamo salvarci. Altrimenti si ritorna al 50 % contro prodi come sempre.

  3. La situazione immigrazione non e di breve durata.Bisogna Agire concretamente,d’accordo con la sua nota. Occorre fare i TRATTATI con i Paesi
    Africani di provenienza; Rilasciare il visto perche possano andare liberamente in Europa; fare la formazione dei migranti,identificati e controllati,sui mestieri concreti – muratori,falegnami ,idraulici,eletricisti,meccanici …….. – possono lavorare in Italia,anche nelle attivita’ che italiani non fanno. Ma soprattutto servono per tornare nei loro Paesi e far crescere il lavoro e sviluppare la societa’ locale e far crescere l’economia del Paese,cosi che non debbano emigrare.
    Noi ci proveremo,cordiali saluti
    Rosario CUTRI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: