Archive for ‘Commissione Trasporti, Poste e Telecomunicazioni’

18 marzo 2014

Tlc: regole dovrebbero favorire concorrenza basata su infrastrutture e non sui prezzi

Da Il Corriere delle Comunicazioni: Connected-world

Bergamini (FI): “Tlc, paradosso italiano: mercato fermo nonostante il boom degli smartphone”

La vice presidente della commissione Trasporti alla Camera: “Ma operazioni di concentrazione non risolvono, anzi rischiano di impoverire la ricchezza competitiva. Serve un salto di qualità”

di Alessandro Longo

read more »

12 marzo 2014

Reati online: la mia interrogazione al Ministro dell’interno su chiusura presidi polizia postale

Deborah Bergamini tg1Giustissima la spending review, per la quale Forza Italia si impegna con successo da anni, ma attenzione ai possibili effetti negativi in termini di sicurezza laddove si andranno a ridurre risorse e presidi della Polizia di Stato sul nostro territorio. Soprattutto in ambiti così delicati come le indagini condotte sul web, che richiedono un’altissima specializzazione, è importante che i tagli non significhino un rischio di rallentamento o addirittura di paralisi nell’attività di prevenzione e contrasto a fenomeni quali stalking e pedofilia online, incitamento all’odio e pirateria digitale. Ho presentato, perciò, un’interrogazione al Ministro dell’Interno: non si disperdano le professionalità che operano nel comparto sicurezza sul web”.

Lo dichiara, in una nota, l’on. Deborah Bergamini, Vicepresidente dalla Commissione Trasporti della Camera dei Deputati.

Di seguito il testo della mia interrogazione:

read more »

13 gennaio 2014

Intollerabile ennesima morte sul lavoro. Presenterò un’interrogazione sul caso dell’operaio investito da un treno a Firenze SMN

“Il decesso del ferroviere alla stazione centrale di Santa Maria Novella, a Firenze, è l’ennesimo, intollerabile episodio di morte sul lavoro nel nostro Paese. L’apertura di indagini anche da parte del Ministero dei Trasporti e di Trenitalia non esime dalla necessità di riflettere in modo serio e complessivo sulla prevenzione degli incidenti sui luoghi di lavoro. Presenterò, perciò, quanto prima un’interrogazione parlamentare che solleciti chiarezza su ciò che è accaduto, sul percorso di accertamento di cause e responsabilità e sulle indispensabili misure per evitare il ripetersi di simili tragedie”.

Lo dichiara, in una nota, l’on. Deborah Bergamini (FI), vicepresidente della commissione Trasporti della Camera

9 gennaio 2014

Autostrade: sui rincari il governo non convince. Il mio intervento al Question Time

Qualche settimana fa, l’Italia è stata attraversata da una protesta dirompente, per giorni ci siamo detti che era necessario ascoltare le richieste dei ‘Forconi’, e il governo cosa fa? Approva un rincaro del 3,9% delle tariffe autostradali, danneggiando sia gli autotrasportatori, che di quella protesta sono stati parte importante, sia i pendolari. Oggi il Ministro Lupi ci dice che l’esecutivo non ha potuto impedire gli aumenti, rinegoziando gli accordi con i concessionari della rete autostradale, per rispetto dei contratti in essere, ma poi sostiene che presto lo farà. Non ci convince. Intanto, i rincari gravano sulle tasche dei cittadini, per di più in un Paese che già soffre un gravissimo ritardo infrastrutturale e che ha il costo del trasporto merci su strada più alto d’Europa. E’ inaccettabile“.

Lo ha detto la deputata di Forza Italia Deborah Bergamini, firmataria di un’interrogazione sul rincaro dei pedaggi autostradali, intervenendo in Aula durante il question time del Ministro Lupi.

Di seguito il testo della mia interrogazione:

read more »

13 dicembre 2013

E-call e sicurezza stradale, la mia interrogazione e la risposta del governo

read more »

21 novembre 2013

E-call, la mia interrogazione e la risposta del governo

eCall_logo_small_coloured

Interrogazione a risposta immediata in commissione 5-01499

presentato da

BERGAMINI Deborah

testo di

Martedì 19 novembre 2013, seduta n. 121

  BERGAMINI e BIASOTTI. — Al Ministro delle infrastrutture e dei trasporti. — Per sapere – premesso che:

per mitigare le conseguenze di gravi incidenti stradali nella Unione europea la Commissione europea ha adottato il 13 giugno 2013 due proposte volte a garantire che, entro ottobre 2015, le auto siano in grado di chiamare automaticamente i servizi di emergenza in caso di incidente grave;

read more »

16 ottobre 2013

Sicurezza stradale e multe, la risposta del governo alla mia interrogazione

Cari amici, sicurezza-stradale

condivido con voi il testo della mia interrogazione relativa all’impiego dei proventi delle multe, e la relativa risposta del governo.

Per legge, infatti, gli enti dovrebbero impiegare i fondi raccolti con le contravvenzioni per migliorare la segnaletica e, in generale, la sicurezza stradale, ma spesso ciò non accade e i meccanismi di controllo in essere, tra l’altro, non permettono di distinguere tra enti virtuosi e non.

Il Ministero delle infrastrutture dei trasporti mi ha risposto che si è impegnato, nell’ambito della revisione in atto del Codice della strada, a prevedere controlli più stringenti nei confronti degli Enti locali affinché si adeguino alle disposizioni di legge.

Di seguito i dettagli:

read more »

31 luglio 2013

Trasporti: bene via libera autority. Lavori per trasparenza e sicurezza

Deborah Bergamini tg1 raiCon il via libera delle Commissioni competenti di Camera e Senato ai nomi indicati dal governo, parte finalmente la nuova Autorità dei trasporti, con importanti compiti di regolamentazione, liberalizzazione e controllo in un settore di rilevanza strategica per la modernizzazione del Paese. Un settore che ha bisogno di maggiore trasparenza, a vantaggio degli utenti, e nel quale, anche in seguito ai drammatici fatti degli ultimi giorni, è necessario un serio intervento per garantire ai cittadini il diritto a una mobilità davvero sicura. A Camanzi, Marinali e Valducci vanno i miei auguri di buon lavoro”.

Lo dichiara Deborah Bergamini, vicepresidente della Commissione Trasporti alla Camera.

read more »

29 luglio 2013

Trasporti: sicurezza sia al centro dell’agenda europea. Presenterò risoluzione

Le cronache degli incidenti di questi ultimi giorni mostrano come un diritto che ritenevamo ormai acquisito, quale quello ad una mobilità sicura, non lo sia. È rimasto esso stesso vittima di inefficienze, tagli e risparmi operati nel modo sbagliato. Per questo è necessario aprire una riflessione seria, a livello europeo, per una corretta pianificazione degli investimenti nel settore dei trasporti e per aumentare, ed uniformare ulteriormente, i livelli di sicurezza a livello comunitario“. Deborah Bergamini

Così Deborah Bergamini, Pdl, vicepresidente della Commissione Trasporti alla Camera, che continua: “ho intenzione di presentare una risoluzione che impegni il governo, e in particolare il Ministro dei Trasporti, a portare il tema della mobilità sicura al centro dell’agenda politica europea. Essendo la libertà di circolazione nel territorio comunitario uno dei diritti fondamentali dei cittadini europei, gli stati e le istituzioni devono fare di più per garantire che gli spostamenti, su ogni mezzo, avvengano secondo i massimi standard di sicurezza. A questo proposito, oltre a rivedere e migliorare gli standard in essere, è probabilmente necessario riflettere su come garantire la loro corretta applicazione” ha concluso Bergamini.

read more »

16 luglio 2013

Scorporto rete Telecom, la mia domanda a Bernabé e la sua risposta

Ho chiesto al presidente Bernabè, di spiegarci la decisione di congelare il progetto di scorporo della rete fissa dopo che Agcom ha deliberato la riduzione dei prezzi dell’affitto delle reti in rame per il 2013.” Così la Vice Presidente della Commissione Trasporti, poste e telecomunicazioni, on Deborah Bergamini, in merito all’audizione in IX Commissione del Presidente di Telecom Italia, Franco Bernabè.

Bernabè aveva presentato il progetto di scorporo come ‘vivificazione della foresta pietrificata’ del mercato. Difficile ora vedere le ragioni della frenata a seguito della decisione di Agcom, che avrà fra l’altro impatti economici risibili su Telecom, primo operatore europeo di telecomunicazioni fisse per redditività e quota di mercato. Sarebbe incomprensibile che un progetto strategico di tale portata, frutto di un anno di lavoro e prioritario per vitalizzare il mercato delle tlc in Italia, subisse una battuta d’arresto per una sorta di inspiegabile braccio di ferro con Agcom.”

read more »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: