Archive for ‘Commissione Trasporti’

20 settembre 2016

Strage Viareggio, ferita aperta che sarà chiusa soltanto con la verità

strage-viareggioLe pesanti condanne richieste dai pm nei confronti degli imputati della strage ferroviaria di Viareggio, che il 29 giugno 2009 causò la morte di 32 persone, non arrivano inaspettate vista la gravità della tragedia che ha distrutto per sempre la vita di tante famiglie.
Questa vicenda è una ferita aperta per tutta la cittadinanza viareggina che potrà essere chiusa soltanto quando sarà fatta pienamente luce sull’accaduto. Credo che, al di là del processo in corso, sia necessario nuovamente l’intervento del Parlamento, come già avvenne quando approvammo la cosiddetta “Legge Viareggio”, di cui mi onoro di essere stata la prima firmataria nonché la relatrice, che stanziò fondi di solidarietà a favore dei parenti delle 32 vittime. L’amministrazione della giustizia è compito dell’ordine giudiziario nei tribunali, ma la politica non può rimanere passiva davanti al dolore di chi invoca il diritto di conoscere tutta la verità. In queste ore è al vaglio degli uffici competenti della Camera la proposta di legge che ho presentato per richiedere l’istituzione di una commissione parlamentare d’inchiesta su questa strage ferroviaria. Lo dobbiamo alle 32 vittime, alle loro famiglie e a tutta Viareggio affinché venga diradata ogni ombra su quella tragica notte.

12 luglio 2016

Puglia, scontro treni tragedia sconvolgente

Schermata 2016-07-12 alle 14.14.06Lo scontro frontale fra due treni è una tragedia sconvolgente e pone seri interrogativi sulla sicurezza del traffico ferroviario nel nostro Paese. Devono essere accertate con il massimo rigore negligenze e responsabilità, che andranno punite nel modo più severo. Ci stringiamo al dolore delle famiglie delle vittime esprimendo loro tutta la nostra solidarietà.

9 agosto 2015

Banda ultralarga: bene piano sviluppo ma si evitino distorsioni anti-concorrenziali con utilizzo soldi pubblici

Osservo con favore l’annuncio del piano di investimenti per lo sviluppo della banda ultralarga annunciato dal Presidente Renzi ed auspico che questa sia la volta buona per passare dalle parole ai fatti: il Paese ha bisogno di colmare rapidamente il gap infrastrutturale che lo separa dagli altri paesi europei e che ne riduce drammaticamente la competitività. È necessario tuttavia invitare il governo ad evitare che, con la destinazione delle risorse pubbliche previste dalla delibera del Cipe, si possano riproporre soluzioni già viste in passato, come le gare “Euro sud”, che hanno estromesso nei fatti dalla competizione gli operatori alternativi all’incumbent.
Mi aspetto che il Governo individui soluzioni equilibrate, che vadano incontro alle regole del mercato e all’interesse dei cittadini.

9 giugno 2015

Tangenziale di Lucca: dal governo solo promesse elettorali

Nazione Lucca - bergamini tangenziale

Come era prevedibile, dopo le grandi rassicurazioni arrivate in campagna elettorale dal viceministro Nencini rispetto ai tempi di realizzazione della tangenziale di Lucca, la verità emerge oggi con chiarezza: nulla di fatto, tutto resta rinviato a data da destinarsi.

Oggi a seguito di una mia interrogazione, è arrivata la risposta, o meglio, la non risposta del sottosegretario Umberto Del Basso De Caro: con contenuti fumosi e indeterminati, si spiega che sui tempi e sulle risorse per la tangenziale di Lucca nulla è deciso. A piena conferma di quel che già sospettavamo: ai lucchesi sono stati offerti solo slogan da campagna elettorale e promesse che non si possono mantenere. Come spesso accade con questo governo.

***

Di seguito la risposta del Sottosegretario e la mia interrogazione:

read more »

4 maggio 2015

Ho presentato un’interrogazione a Delrio (e Nencini) sulla tangenziale est di Lucca

Lucca-veduta-aerea-del-centro-storico

I lucchesi aspettano da oltre 60 anni interventi sul sistema viario della città ma, se fino a qualche anno fa il riassetto del sistema stradale della provincia di Lucca era un progetto fissato solo su carta, ad oggi non resta nemmeno questo. Il Ministro Delrio, infatti, ha modificato la lista delle opere infrastrutturali considerate prioritarie, eliminando la tangenziale est di Lucca. Per conoscere lo stato di avanzamento delle opere non inserite tra le priorità, dovremo quindi aspettare pazientemente la nota di aggiornamento al Def 2015.

Eppure il viceministro dei trasporti Riccardo Nencini, durante un incontro a Lucca, ha parlato di ‘termini certi’ sia per la realizzazione dei nuovi assi viari, sia per il raddoppio della linea ferroviaria verso Firenze. Allora, i casi sono due: o Nencini è in possesso di maggiori informazioni rispetto a quelle note al Parlamento, oppure le dichiarazioni del viceministro sono un semplice e condivisibile auspicio personale, che chiedo di sapere come tramuterà in un impegno certo anche una volta passata la campagna elettorale. Per capirlo, ho presentato un’interrogazione al ministro Delrio.

23 marzo 2015

Porto di Viareggio: la risposta del governo alla mia interrogazione sul trasferimento di Iacono

molo ViareggioCon l’atto in esame si chiarimenti sull’avvicendamento, intervenuto a settembre 2014, del Capo del compartimento marittimo e comandante del porto di Viareggio, Capitano di Fregata Marco Alberto Iacono, il quale, al compimento del periodo di comando prescritto dalle norme per l’assolvimento degli obblighi giuridici connessi al grado rivestito (almeno 1 anno solare), è stato trasferito presso altra sede di servizio (Palermo), peraltro di gradimento dello stesso Ufficiale.
Nel merito, il Comando generale del Corpo delle capitanerie di porto fornisce puntuali informazioni.

read more »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: