Posts tagged ‘assoluzione’

11 marzo 2015

Processo Ruby: grande gioia e commozione per Berlusconi. Ora in campo per le regionali

Dopo una lunga camera di consiglio, la reazione del Presidente Berlusconi è stata di grande gioia e commozione, una sensazione di liberazione che ha condiviso con le tantissime persone che lo hanno chiamato, unita al rammarico per tutto quello che ha dovuto subire“. 

Lo ha detto, a Sky Tg24, la responsabile comunicazione di Forza Italia, Deborah Bergamini, a proposito dell’assoluzione in Cassazione di Silvio Berlusconi. 

Il Presidente è stato costretto per anni a difendersi da una serie infinita di accuse e di teoremi che hanno infangato non solo la sua reputazione ma, come lui stesso ha più volte sottolineato, la reputazione del Paese tutto agli occhi del mondo. È incredibile – ha proseguito la deputata – che un uomo che è sceso in campo e si è sempre battuto per libertà degli italiani abbia dovuto passare anni a rivendicare la propria innocenza. Oggi, con l’assoluzione, si sana in parte un periodo lungo e difficilissimo, fatto di ingiustizie, e si apre un nuovo percorso politico. Sono certa che il Presidente Berlusconi, con le elezioni regionali alle porte, vorrà spendersi in primissima persona in campagna elettorale: lo rivedremo in campo a difendere i valori per cui si è sempre battuto e che ruotano intorno alla libertà“, ha concluso. 

18 luglio 2014

Berlusconi: bene sentenza che riconosce la verità. Soddisfazione e sollievo

Soddisfazione e un enorme sollievo: la sentenza della Corte d’Appello di Milano restituisce a Silvio Berlusconi, e a tutti noi con lui, quella serenità che può venire solo da una giustizia capace di riconoscere la verità.
L’amarezza del passato resta, ma oggi c’è spazio solo per la felicità del presente.

22 ottobre 2012

Bella notizia l’assoluzione di Raffaele Fitto. Rimane amarezza per 6 anni di gogna

E’ davvero una buona notizia l’assoluzione, a Bari, del collega Raffaele Fitto dalle accuse di turbativa d’asta e interesse privato del curatore nella vicenda Cedis.”

Lo dichiara Deborah Bergamini, parlamentare Pdl, che continua: “Raffaele ha voluto rinunciare alla prescrizione perché venisse così dimostrata la sua totale estraneità ai fatti che gli venivano addebitati. E ora, dopo sei anni di gogna e di strumentalizzazioni politiche, ha visto riconosciute le sue ragioni. Come ha detto lui stesso, nessuno potrà ripagarlo dell’amarezza di questi anni. Ma, e questo è indubbio, Raffaele esce a testa alta da questa vicenda.”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: