Posts tagged ‘aumento delle tasse’

8 gennaio 2016

Governo, con sinistra più tasse e meno sicurezza

7164619158_df527c2bbd_nChi pensa che centrosinistra e centrodestra siano uguali si sbaglia di grosso e due temi di grande rilevanza per i cittadini, come le tasse e la sicurezza, lo stanno dimostrando chiaramente. Con i Governi di centrosinistra le tasse aumentano e la sicurezza diminuisce, con il centrodestra al governo, al contrario, le tasse diminuiscono e la sicurezza aumenta. A differenza di quel che dice il premier, le tasse in Italia non solo non sono diminuite ma, secondo la rilevazione dell’Istat, sono addirittura aumentate arrivando al 41,4% nel terzo trimestre del 2015. Come se non bastasse, il Governo si appresterebbe a cancellare il reato di immigrazione clandestina, evidentemente allo scopo di incoraggiare ancora di più gli immigrati a venire in Italia per poi regalare, ai loro figli, la cittadinanza italiana in base allo ius soli. Sta a Forza Italia e ai nostri alleati di centrodestra far capire ai cittadini che il futuro dell’Italia è nelle loro stesse mani e che se non vanno a votare, credendo che chiunque vinca sia in fondo la stessa cosa, in realtà regalano il loro voto a questa sinistra.

24 settembre 2015

Istat smaschera Governo, nel 2014 aumentate tasse

 Le bugie del Governo sono sotto gli occhi di tutti, a smascherarlo è l’Istat che rileva che nel 2014 le tasse sono aumentate di 0,2 punti passando dal 43,4% al 43,6% del Pil.E’ evidente che il bonus degli 80 euro in busta paga concesso poco prima delle elezioni europee di maggio era solo uno specchietto per le allodole, buono esclusivamente per fare il pieni di voti. Il Governo sapeva che si sarebbe ripreso presto questi soldi, di nascosto però, sottraendoli ai cittadini in maniera subdola, con nuove e più alte tasse. La promessa di tagli alle imposte è quindi inaffidabile e se dovesse andare in porto non farà che pesare sui bilanci degli enti locali, che per sopravvivere saranno costretti ad aumentare tasse e imposte locali e il costo dei servizi offerti ai cittadini.

5 giugno 2014

Crisi: solo il governo vede la ripresa

deborah bergamini fatti e misfatti tgcom 24La fiducia sul Dl Irpef porta con sé altre tasse, vecchie imposte estese a nuove categorie, e un bonus di cui si conoscono i passati effetti elettorali ma non le presenti e future coperture. E mentre Renzi e i suoi ministri continuano a guardare l’Italia con lenti deformanti, che gli restituiscono l’immagine di un Paese in ripresa, quando tutti gli altri di questa ripresa non vedono nemmeno l’ombra, da Confcommercio vengono ancora dati economici preoccupanti e un allarme pressione fiscale.

Imprese, famiglie, lavoratori (tutti) chiedono meno tasse e una visione strategica per il rilancio della nostra competitività. Se il governo pensa di cavarsela rispondendo con 80 euro oggi e un enorme punto di domanda sul domani, si vede che tutta questa voglia di cambiare l’Italia non c’è mai stata e non c’è.

3 aprile 2013

Aumento Irpef per pagamento debiti p.a? Il governo smentisca

Circolano voci che il decreto che prevede lo sblocco di 40 miliardi in due anni per i pagamenti dei debiti della pubblica amministrazione nei confronti delle imprese potrebbe trovare copertura con un aumento dell’Irpef. Se così fosse ci troveremmo di fronte all’ennesima beffa del governo tecnico, al quale chiedo pertanto di fare una smentita ufficiale della notizia.” Deborah Bergamini Istanbul

Lo dichiara Deborah Bergamini, Pdl, che prosegue: “è vero che si tratta soltanto di indiscrezioni giornalistiche ma visti i precedenti, ovvero l’aumento record della pressione fiscale operato dal governo Monti, non mi sento tranquilla e non credo ci si sentano i cittadini. Per questo vorrei udire dall’esecutivo parole chiare. Il bombardamento fiscale a cui ci ha sottoposti il governo tecnico ha causato un terribile calo dei consumi, con relativi effetti recessivi sulle imprese e, quindi, sull’occupazione. Che i cittadini possano essere chiamati a rimediare alle inefficienze e al malcostume di uno stato che non paga puntualmente, ma esige con ferocia, è una trama che non lasceremo che si avveri” ha concluso Bergamini che è anche tra i firmatari del pledge dei Tea Party in base al quale si è impegnata a non votare provvedimenti che aumentino in alcun modo il prelievo fiscale netto.

read more »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: