Posts tagged ‘debiti’

23 luglio 2015

Dl fallimenti: nuove norme su pignoramenti mostrano ai cittadini stato ingiusto

deborah bergaminiNon capisco perché il governo abbia espresso parere contrario al mio ordine del giorno al dl fallimenti che lo impegnava a far sì che le nuove norme introdotte in materia di pignoramento non avessero effetti retroattivi.
L’irretroattività delle norme, del resto, è un principio generale del diritto, alla base del patto sociale tra Stato e cittadino. Non è giusto, infatti, ed è contrario ad ogni logica, che un cittadino si ritrovi sanzionato per un comportamento che, all’epoca dei fatti, era legittimo. Nello specifico, con il nuovo articolo 2929-bis che il decreto ha introdotto nel codice civile, i cittadini potrebbero vedersi espropriare un bene ricevuto in donazione nell’ultimo anno qualora il donatore avesse avuto dei debiti. Il creditore, infatti, in base al nuovo articolato è autorizzato, anche in assenza di una sentenza definitiva, a procedere all’esproprio del bene entro un anno dalla donazione.

Credo che sarebbe stato logico e anche giusto che le nuove norme si applicassero solo ai casi che si verificheranno in futuro, così come avrei voluto escludere dal provvedimento la prima casa, ma l’apposizione della fiducia sul decreto ha fatto sì che l’emendamento che avevo presentato in tal senso non fosse neppure discusso. Le norme di questo tipo sono quelle che allontanano i cittadini dallo Stato, avvertito come ingiusto e autocratico.

29 luglio 2014

Anche noi apprezzeremo il governo quando avrà davvero pagato i debiti della P.A.

Quando il governo avrà pagato i debiti della P.A. come promesso, anche noi, al pari della Commissione Ue, esprimeremo enorme apprezzamento. Ma fino a quel momento, aspetteremo con prudente e pacato scetticismo. Perché di promesse che devono ancora concretizzarsi ce ne sono fin troppe.

6 aprile 2013

Decreto debiti p.a., il merito è di Tajani. Ora a Parlamento compito di migliorare e approvare provvedimento

Finalmente il governo ha approntato l’atteso decreto per lo sblocco dei debiti della pubblica amministrazione. Credo che sia utile ricordare, al di là di ciò che sostengono Monti e i suoi ministri, che il merito di questa svolta è del nostro commissario europeo Tajani che, insieme al collega Rehn, si è impegnato a trovare una soluzione al problema e anche a sollecitare il governo italiano ad agire. Adesso sta al Parlamento migliorare e poi approvare il provvedimento, ascoltando le ragioni delle imprese e, in particolare, di quelle piccole e medie che potrebbero avere problemi di accesso ai pagamenti“.Lo dichiara in una nota Deborah Bergamini, deputato Pdl.

3 aprile 2013

Aumento Irpef per pagamento debiti p.a? Il governo smentisca

Circolano voci che il decreto che prevede lo sblocco di 40 miliardi in due anni per i pagamenti dei debiti della pubblica amministrazione nei confronti delle imprese potrebbe trovare copertura con un aumento dell’Irpef. Se così fosse ci troveremmo di fronte all’ennesima beffa del governo tecnico, al quale chiedo pertanto di fare una smentita ufficiale della notizia.” Deborah Bergamini Istanbul

Lo dichiara Deborah Bergamini, Pdl, che prosegue: “è vero che si tratta soltanto di indiscrezioni giornalistiche ma visti i precedenti, ovvero l’aumento record della pressione fiscale operato dal governo Monti, non mi sento tranquilla e non credo ci si sentano i cittadini. Per questo vorrei udire dall’esecutivo parole chiare. Il bombardamento fiscale a cui ci ha sottoposti il governo tecnico ha causato un terribile calo dei consumi, con relativi effetti recessivi sulle imprese e, quindi, sull’occupazione. Che i cittadini possano essere chiamati a rimediare alle inefficienze e al malcostume di uno stato che non paga puntualmente, ma esige con ferocia, è una trama che non lasceremo che si avveri” ha concluso Bergamini che è anche tra i firmatari del pledge dei Tea Party in base al quale si è impegnata a non votare provvedimenti che aumentino in alcun modo il prelievo fiscale netto.

read more »

18 marzo 2013

Bene Tajani su pagamento debiti p.a. alle imprese. E’ vittoria linea del Pdl

Il fatto che la Commissione europea consideri il pagamento dei debiti delle Pubbliche Amministrazioni una non violazione al patto di stabilità è un grande successo, una vittoria della linea portata avanti dal Pdl e sostenuta dal vicepresidente della Commissione Antonio Tajani”. Europe

Così Deborah Bergamini, deputato Pdl, commenta la decisione della Commissione Europea resa nota questa mattina dal Commissario Tajani (Pdl), a Roma.

Dopo l’approvazione della direttiva sui pagamenti, che imporrà alla p.a. di pagare le imprese fornitrici entro 30 – massimo 60 – giorni, questa decisione, che sblocca i pagamenti sull’enorme debito pregresso dell’amministrazione pubblica, è un’ottima notizia per le nostre imprese e, quindi, per il nostro sistema economico. E’ una boccata d’ossigeno assolutamente urgente per cui è necessario, però, preparare un piano condiviso con l’UE. Chiedo dunque che questa sia una priorità del governo ancora in carica e di quello che verrà, al di là dei temi generici e confusi di cui si è sentito parlare negli ultimi giorni e che sono buoni per stilare una dichiarazione di principi ma non per risolvere i problemi che strangolano il nostro Paese” ha concluso Bergamini.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: