Posts tagged ‘dissidenti’

10 marzo 2015

Riforme: da Fi prova di compattezza

deborah bergamini tgcom24 100315Oggi Forza Italia ha dato prova di compattezza, a dimostrazione della coerenza con cui seguiamo la nostra linea politica, che è quella di un’opposizione non distruttiva, responsabile, ma chiara. E questo, a dispetto degli auspici di coloro che, sulle riforme, pensavano di trovare da parte nostra un voto non unitario“. Lo ha detto, a Tgcom24, la responsabile comunicazione di Forza Italia, Deborah Bergamini. “Posso comprendere le ragioni dei colleghi che oggi hanno raccolto in un documento le loro idee e perplessità – ha proseguito la deputata -, ma l’importante, alla fine, è la compattezza che siamo riusciti a far emergere e a dimostrare“.

Quanto al Patto del Nazareno, per Bergamini “ha creato fin dall’inizio un dibattito all’interno del nostro partito: alcuni non erano convinti che dialogare e cooperare con il Pd fosse la strada giusta, mentre altri ritenevano che quello fosse il modo migliore per riaffermare la centralità del nostro leader Berlusconi e per riuscire a dar vita a quelle riforme che servono al Paese. Abbiamo portato avanti questo percorso difficile con convinzione e forza d’animo – ha spiegato -, accettando in alcune situazioni anche cose per noi inaccettabili, in virtù della condivisione delle responsabilità. Ma il dialogo, per essere proficuo, deve anche essere vero: noi eravamo disposti a sacrificare alcuni dei nostri cardini politici per il bene del Paese, qualcun altro no. Ad un certo punto la sinistra ed il premier Renzi hanno anteposto i loro interessi e l’unità del loro partito a quelli dell’Italia intera“, ha concluso.

29 aprile 2013

Governo molto rappresentativo anche di varie anime Pd. Sfiducia di molti Pd sarebbe inaccettabile

E’ difficile, per chi si trova fuori dai sommovimenti interni al PD, immaginare cosa possano decidere di fare gli scontenti in merito alla fiducia al governo. Da osservatrice esterna mi limito a registrare che il governo che Enrico Letta ha costruito mi sembra, almeno sulla carta, il più ampio possibile, che voglia rassicurare le esigenze identitarie, comprensibili, del Partito Democratico. Questo è un altro aspetto del governo di buona volontà che stiamo vedendo. Certo, se al momento della fiducia, ci dovesse essere un massiccio dissenso da parte dei parlamentari del PD, sarebbe inaccettabile, non solo per il Partito Democratico ma per l’intero Paese.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: