Posts tagged ‘elezioni regionali’

6 novembre 2017

Sicilia: Lunedì nero per Pd e M5s. Con centrodestra unito non ce n’è per nessuno

WhatsApp Image 2017-11-06 at 17.47.21La vittoria di Musumeci, il risultato della coalizione che lo ha sostenuto, e di Forza Italia in particolare, sono l’ennesima conferma che quando il centrodestra si presenta unito, con un candidato convincente e un programma efficace, non ce n’è davvero per nessuno. Un risultato storico che è stato possibile raggiungere anche grazie a una rinnovata e straordinaria forza propulsiva di Silvio Berlusconi, che in Sicilia si è speso senza sosta per portare nuovamente i moderati alla vittoria. Un lunedì nero, invece, per tutti gli altri: Cancelleri porta a casa un sostanziale indebolimento del Movimento 5 Stelle; la sinistra divisa, invece, porta a casa sia la delusione dei risultati di Micari e Fava, sia la delusione che, anche se avessero corso tutti insieme con un unico candidato, non sarebbero comunque riusciti a vincere contro di noi. L’esito siciliano, non abbiamo dubbi, anticipa quel che avverrà alle Politiche del 2018. Ma bisogna prendere atto che esiste anche un’importante fetta del Paese che non riconosce nell’offerta politica tout court una valida risposta alle proprie istanze. In tal senso, per il centrodestra è imperativo cogliere quali siano le richieste non emerse e quelle rimaste inascoltate, e saper tradurle in proposte concrete e condivise. Ma come abbiamo appena dimostrato in Sicilia, l’impegno, l’unità, la determinazione e le proposte credibili di certo non ci mancano.

1 giugno 2015

Regionali: Centrodestra unito è maggioranza, lavoriamo perché moderati tornino a votare

I risultati di queste elezioni confermano la validità di ciò che Silvio Berlusconi sostiene da tempo e ha ribadito anche durante tutta la campagna elettorale: se unite e attivamente impegnate, le forze alternative alla sinistra sono amplissima maggioranza nel Paese. Resta, tuttavia, un ‘ma’ che è rappresentato da quell’italiano su due che non è andato a votare. 

È la riprova della delusione, o meglio della rassegnazione dei moderati italiani. Perché è indubbio che a rifugiarsi nel non voto sono proprio i tanti elettori italiani moderati ed è altrettanto chiaro che gli equilibri interni sono nelle loro mani: solo questi elettori possono modificare la situazione politica che si è delineata decidendo di tornare alle urne. Il nostro impegno, allora, è davvero una crociata di democrazia e di libertà, lo scopo è consentire alla maggioranza numerica moderata di acquistare consapevolezza delle sue responsabilità e del ruolo che deve svolgere per dare al Paese un futuro diverso e migliore da quello offerto da questa sinistra.

18 maggio 2015

Regionali: bene conferma riammissione lista ‘Lega Toscana-Più Toscana’

legatoscana-piutoscana

Accogliamo con soddisfazione la conferma da parte del Consiglio di Stato della riammissione alle elezioni regionali in Toscana della Lista “Lega Toscana-Più Toscana” che sostiene il nostro candidato alla presidenza della Regione, Stefano Mugnai.

Certo che una campagna elettorale debba essere contrassegnata da carte bollate non rende merito ad una competizione che dovrebbe essere basata sulle idee e sulle proposte per rilanciare il territorio toscano e per rispondere alle esigenze dei cittadini. E bisognerebbe chiedersi a chi abbia giovato tutto questo, dal momento che Lega Toscana-Più Toscana ha perso del tempo prezioso in una campagna elettorale già breve. Ma oggi guardiamo avanti e continuiamo a lavorare.

18 maggio 2015

Solidarietà a Caldoro. Campagna elettorale dovrebbe essere confronto democratico, no violenza

deborah bergamini hotel ergife forza italiaSolidarietà al nostro candidato presidente alla Regione Campania Stefano Caldoro per il vile attacco contro la sua abitazione. La campagna elettorale dovrebbe essere un momento di confronto democratico tra proposte e valori e invece siamo costretti a registrare ogni giorno gravi episodi di violenza e intolleranza che ci auguriamo finiscano immediatamente. Anche perché l’impegno di Forza Italia e dei suoi candidati non si fermerà certo per gesti così insensati.

12 maggio 2015

Ciclicamente gufi pronosticano fine Berlusconi, salvo poi doversi ricredere

L’album fotografico che racconta la storia politica degli ultimi anni è costellato da gufi che di volta in volta si sono alzati in volo pronosticando la fine di Berlusconi per poi mestamente doversi ricredere. Debora Bergamini Berlusconi

Spiace che ancora oggi alcune di queste profezie vengano da quel centrodestra che senza Berlusconi non esisterebbe. E che potrà tornare a vincere solo seguendo la strada indicata proprio da Silvio Berlusconi, l’unico leader ad aver capito che un centrodestra unito è l’unica soluzione possibile.

2 aprile 2015

Regionali: bene accordo con Lega, uniti si vince. E in bocca al lupo a Toti!

deborah bergamini tgcom24 020415

L’accordo con la Lega Nord per le prossime elezioni regionali nasce dalla volontà di portare avanti il progetto di un raggruppamento dei partiti di centrodestra, perché solo uniti si vince“. Lo ha detto a ‘Fatti e Misfatti’, in onda su Tgcom24, la responsabile comunicazione di Forza Italia, on. Deborah Bergamini, spiegando che “Forza Italia in Veneto sostiene convintamente Zaia e corre insieme alla Lega in un regione che, visti gli sfaceli dell’ultima amministrazione, è altamente contendibile alla sinistra, cioè la Liguria, dove abbiamo un candidato molto forte come Giovanni Toti a cui rivolgo un ‘in bocca al lupo‘”.

30 marzo 2015

La mia intervista uscita oggi su Repubblica

La mia intervista uscita oggi su Repubblicadeborah bergamini 290315

ROMA. Berlusconi prende le distanze dagli “estremismi” populisti e antieuropei. Onorevole Deborah Bergamini, è un messaggio all’indirizzo della Lega?
No. Il popolarismo è da sempre la naturale collocazione politica di Forza Italia in Europa. Siamo saldamente ancorati ai valori del Ppe: la nostra casa europea dei moderati. Casa nella quale siamo apprezzati per la nostra coerenza e affidabilità. Il che ci ha permesso di avanzare anche critiche, e di farlo con credibilità, di fronte a certe derive tecnocratiche prese dalle istituzioni europee in tempi recenti. La nostra identità è questa, e non è negoziabile. Ed è l’unica – come si vede in tutt’Europa e proprio ieri in Francia – in grado di vincere, battendo la sinistra e offrendo una proposta credibile di governo“.

D’accordo, ma ci sono ancora margini per un’intesa con Salvini? O Fi potrebbe davvero correre da sola?
“Da quando Forza Italia esiste si è fatta carico di svolgere, anche a costo di sacrifici, la necessaria sintesi tra le diverse anime del centrodestra che ci ha consentito di governare per nove anni. Dividendoci, come sta accadendo adesso, si fa solo un regalo a Renzi. Penso che Salvini ne abbia piena consapevolezza. Se però la volontà comune di battere la sinistra venisse a mancare, siamo prontissimi a correre da soli”.

Si è parlato di un possibile impegno dei dirigenti di prima linea. Anche del suo in Toscana. È una ipotesi concreta?

read more »

16 marzo 2015

Regionali: basta aut-aut a Forza Italia 

Impostare il confronto sulle prossime alleanze per le regionali come un continuo ultimatum a Forza Italia – o noi o loro, o di qua o di là – è il modo peggiore per avviare un percorso che riporti insieme tutte le forze del centrodestra e per organizzare un’alternativa valida alla sinistra di Renzi“. 

Lo dichiara in una nota la responsabile comunicazione di Forza Italia, on. Deborah Bergamini. 

Tutto ciò – prosegue -, non rende merito alla nostra storia né alle aspettative dei nostri elettori. Crediamo, dunque, sia doveroso, da parte di ognuno, abbandonare pregiudizi e dannose conflittualità, evitare fughe in avanti e smettere di lanciare aut aut cui non intendiamo dar seguito. Dobbiamo lavorare finalmente in modo costruttivo e apportare un contributo di idee per tornare a vincere e governare“, conclude.

27 febbraio 2015

Centrodestra unito governa bene. Aut aut indeboliscono e basta 



Se il centrodestra vuole contendere con successo alla sinistra il governo di molte importanti regioni e, in prospettiva, la guida dell’Italia, è necessario appianare le diversità con un confronto costruttivo”. Lo ha detto la responsabile comunicazione di Forza Italia, on. Deborah Bergamini, nel corso di una conferenza stampa a Padova insieme al consigliere politico di Forza Italia, Giovanni Toti. 

Gli aut aut, al contrario sono il motto della sconfitta, perché alzano muri, allargano le distanze e, così facendo, portano divisioni che ci indeboliscono. Il centrodestra unito ha dimostrato e dimostra di saper amministrare bene. Perciò, chiunque intende archiviare questo modello vincente, minando le nostre possibilità di affermazione, si assume un’enorme responsabilità verso gli elettori e verso il Paese”, ha concluso.

23 febbraio 2015

Unità centrodestra capolavoro politico di Berlusconi. Occorre ricrearla per vincere

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: