Posts tagged ‘emilia romagna’

11 marzo 2015

Aeroporto di Parma a rischio chiusura. La mia interrogazione al governo

aeroporto parmaL’aeroporto ‘Giuseppe Verdi’ di Parma è una risorsa importante per il collegamento di un territorio che ospita una sede universitaria di prestigio, un’alta concentrazione di attività economiche e, dal 2007, l’Autorità europea per la sicurezza alimentare. La prospettata ipotesi di una chiusura dello scalo, a causa del disimpegno degli investitori, appare quindi assolutamente dannosa, tanto più in vista di Expo”.

Lo dichiara, in una nota, la deputata di Forza Italia Deborah Bergamini che, proprio sul futuro dello scalo di Parma, ha presentato un’interrogazione al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti.

La Regione non ha riservato alla questione la dovuta attenzione – spiega la deputata -, e il risultato è che oggi gli aeroporti emiliano romagnoli si trovano in competizione tra loro anziché cooperare nell’ambito di uno sviluppo armonico. Ora vogliamo capire se e con quali iniziative il Governo intende intervenire per evitarne la chiusura del ‘Giuseppe Verdi”, conclude.

24 novembre 2014

Elezioni regionali, il mio commento ai risultati

Credo che nessuno possa onestamente gioire per i risultati delle elezioni regionali di ieri. È impossibile esultare quando così poche persone decidono di esercitare il diritto/dovere di voto.
Anzi, il vero dato politico è uno solo, e cioè che nessuno, né noi, né Renzi, né tantomeno Grillo o altri, siamo riusciti a fermare la profonda disaffezione degli italiani per la politica.
Il fatto che Renzi definisca questo un fatto secondario è una prova di allarmante e sorprendente cecità, non da uomo politico quale è.
Una politica fatta di scandali, di ribaltoni, di risultati elettorali disattesi, di promesse irrealizzabili è una politica che interessa sempre meno, e che non serve a scacciare quel sentimento di paura per il futuro che si sta facendo strada in un numero sempre maggiore di nostri concittadini.
Noi di Forza Italia oggi paghiamo un prezzo per questo: non avendo partecipato alla gara delle promesse e dei facili slogan, siamo stati indubbiamente penalizzati. Ma ciò non ci scoraggia nella nostra scelta, che è quella di fare un’opposizione ferma e responsabile alle politiche della sinistra al governo e insieme partecipare a un percorso condiviso di riforme dell’assetto istituzionale, che è l’unico che può restituire alla politica e alle istituzioni la fiducia e la partecipazione degli Italiani. Al contempo, sappiamo di doverci impegnare nella ricostruzione di una coalizione di centrodestra che possa contendere alla sinistra il governo del Paese.
Andremo avanti su questa strada, che per noi liberali non ha alternative: quella di cambiare l’Italia e di riportarla alla democrazia con tenacia, serietà e concretezza. Per percorrere questa strada serve il contributo di tutti gli elettori del centro-destra che sono indubitabilmente la maggioranza degli italiani.
Questo è il momento di assumere precise responsabilità da parte di tutti noi. Chi invece vuole strumentalizzare a proprio comodo l’esito del voto di ieri si rende responsabile di un grave errore e di un atto di irriconoscenza nei confronti del Presidente Berlusconi e della storia di Forza Italia.

14 ottobre 2014

Alluvione nel parmense: non servono misure spot ma un piano per la messa in sicurezza

Gli abitanti di Parma e provincia colpiti dall’alluvione non saranno lasciati soli: appena verrà deliberato dalla Regione Emilia Romagna lo stato di emergenza faremo quanto in nostro possesso per velocizzare le operazioni“. Così i deputati di Forza Italia Deborah Bergamini e Massimo Palmizio esprimono la loro solidarietà e vicinanza alle popolazioni colpite dalle piene dei torrenti Parma e Baganza.

Non si può rimanere fermi davanti all’ennesima alluvione. Una volta che tutto sarà tornato alla normalità, Governo e Regione dovranno programmare interventi di manutenzione e messa in sicurezza per evitare che si ripetano fatti simili. Si dovranno reperire le risorse per la cassa di espansione del torrente Baganza, ormai indispensabile come quella sul torrente Parma. Quest’ultima, realizzata ai tempi del Governo Berlusconi, ha preservato Parma da danni più gravi. Il ministro Galletti si è impegnato in tal senso, noi provvederemo a presentare una interrogazione, sia a al Ministro dell’Ambiente che a quello delle Infrastrutture, per conoscere tempi e modalità dell’intervento dell’esecutivo. Sia chiaro che non servono misure spot ma un piano puntuale e preciso per prevenire e limitare i danni in caso di piene ed alluvioni. Noi vigileremo con attenzione” concludono Bergamini e Palmizio che colgono anche l’occasione per “ringraziare tutti i volontari che stanno lavorando per ripulire le strade della città e fare in modo che si torni il prima possibile alla normalità” ed esprimere la propria solidarietà “alle attività produttive, in particolare ai salumifici, che hanno visto i loro prodotti rovinati irrimediabilmente dall’acqua e dal fango”.

19 marzo 2014

Coperture sisma in Emilia e alluvioni in Toscana, il governo ci dica cosa vuole fare

deborah bergaminiDal dibattito sulla spending review, e per ammissione dello stesso Renzi oggi alla Camera, dietro tutti i conti, i numeri, i possibili tagli e l’individuazione di coperture per i nuovi provvedimenti, c’è sempre una precisa scelta politica di chi governa.

Perciò, se rispetto alla decisione di non prorogare i rimborsi per il pagamento di tributi e contributi da parte delle popolazioni colpite dalle alluvioni in Toscana e di limitare a due anni, anziché tre, i rimborsi per il terremoto in Emilia, il problema è di ordine ‘tecnico’, così come sollevato dalla Ragioneria dello Stato, attendiamo di capire quanto prima dal governo in che modo intenda risolvere la questione. Se invece la decisione è frutto di scelta politica, allora è bene che chi di dovere si assuma le sue responsabilità.

20 maggio 2013

Emilia Romagna, un anno dal sisma. La mia vicinanza alla popolazione

Dichiarazione dell’on. Deborah Bergamini (PdL), vicepresidente della Commissione infrastrutture e trasporti della Camera dei Deputati Deborah Bergamini congresso ppe bucarest 2012

Ad un anno dal drammatico terremoto in Emilia, esprimo profonda vicinanza a tutte le famiglie che ogni giorno ancora vivono sulla propria pelle le conseguenze di quel tragico evento, con una dignità e con quella voglia di riprendere in mano la propria vita e di ricostruire ciò che gli è stato tolto che sono state e restano d’insegnamento per tutto il Paese.

L’emergenza ricostruzione, benché scivolata via dalle prime pagine dei giornali, non può non rimanere in cima alle priorità delle istituzioni, chiamate da un lato a sostenere il cantiere Emilia con risorse adeguate e con la velocizzazione dei relativi iter burocratici e, dall’altro, a varare piani organici di edilizia antisismica che consentano di non rincorrere più i danni derivanti dai fenomeni naturali ma di poterli finalmente prevenire

4 maggio 2013

Trombe d’aria in Emilia Romagna, sono addolorata. Il mio impegno non mancherà

Deborah Bergamini congresso ppe bucarest 2012Sono sinceramente addolorata per i feriti e i danni causati dalle trombe d’aria che hanno colpito in queste ore l’Emilia Romagna. Non c’è pace per un territorio che ha conosciuto prima il terremoto, poi i danni relativi ad un serio dissesto idrogeologico e, adesso, appunto, anche le trombe d’aria. Sarò come sempre in ascolto del mio territorio d’elezione e non farò mancare il mio supporto ed il mio aiuto, per tutto ciò che è in mio potere, affinché lo stato si muova al più presto e dimostri la propria vicinanza ed efficienza ai cittadini colpiti“.

Lo dichiara in una nota Deborah Bergamini, deputato Pdl eletto in Emilia Romagna.

read more »

29 aprile 2013

Bologna, la mia lettera in risposta al Resto del Carlino, che mi accusa di non essere presente sul territorio

Cari amici, Resto del Carlino Deborah Bergamini 28.4_Pagina_2

ieri un articolo del Resto del Carlino, che potete vedere qui a lato (click sopra per ingrandire), mi ha chiamata in causa dicendo, in buona sostanza, che non sono abbastanza presente sul territorio emiliano.

Ho dunque inviato la risposta che trovate di seguito e che il giornale ha pubblicato, ma tagliandola. Ecco perché ci tengo a pubblicarla nella sua integralità:

read more »

29 aprile 2013

Emilia Romagna, bene impegno formale governo su dissesto idrogeologico. Abbiamo scritto ad Alfano

Le parole del Presidente del Consiglio Enrico Letta che, nel chiedere la fiducia alla Camera, ha ricordato quanto sia urgente l’impegno per la prevenzione del dissesto idrogeologico, dimostrano che c’è attenzione nei confronti di un problema che affligge grande parte della nostra Italia e, in particolare in questi giorni, gli abitanti dell’Appennino emiliano

riva_di_cavola_di_toano

Sono ormai migliaia, sull’Appenino, le frane causate dalle intense piogge di queste ultime settimane e le parole di Letta ci fanno ben sperare che si possa dichiarare lo stato di emergenza in tempi brevi, in modo da stanziare rapidamente alcuni fondi per le opere di necessità e urgenza.” Così i deputati del PdL eletti in Emilia-Romagna, Deborah Bergamini e Sergio Pizzolante, a margine del discorso tenuto alla Camera dal Premier Enrico Letta.

Abbiamo scritto al Vice Presidente del Consiglio dei Ministri e Ministro degli Interni Angelino Alfano – hanno quindi proseguito Bergamini e Pizzolante – perché si adoperi affinché i problemi del territorio dell’Appennino emiliano siano affrontati dal governo al più presto, chiedendo all’esecutivo di dimostrare vicinanza a coloro che hanno perso la casa, l’azienda o il lavoro“.

read more »

9 aprile 2013

Emilia Romagna, la sinistra ha abbandonato la montagna. Ora si lavori insieme per risolvere i problemi

deborah bergamini 16La situazione del dissesto idrogeologico in Emilia è di assoluta emergenza, come PdL ci adopereremo perché arrivino al più presto le risorse che spettano in seguito alla dichiarazione dello stato di emergenza. E’ tuttavia inaccettabile che il Pd voglia addossare tutta la colpa di questa situazione ai mancati stanziamenti dei governi di centrodestra, come se Provincie e Regione non fossero responsabili di omissioni e di errori riguardo alle politiche attuate per la zona appenninica”.

Così Deborah Bergamini, eletta alla Camera dei Deputati in Emilia-Romagna per il Popolo della Libertà, è intervenuta sulla situazione di emergenza per frane e smottamenti nell’Appennino emiliano e parmense in particolare.

read more »

9 marzo 2013

Dolore e cordoglio per quanto successo a Guastalla

Debora BergaminiDolore e cordoglio” per le vittime e i feriti dell’esplosione avvenuta al mercato di Guastalla (RE) li ha espressi Deborah Bergamini, deputato Pdl, a margine del coordinamento regionale del Popolo della Libertà che è in corso a Bologna.

La deputata azzurra si è detta “sinceramente molto colpita e addolorata per la morte delle tre donne che stavano lavorando nel furgone che, praticamente, era la piccola impresa di famiglia“. Ed ha espresso “l’auspicio che i feriti, tra cui alcuni molto gravi, possano tutti ristabilirsi al più presto“.

Un pensiero, infine, l’on. Bergamini lo ha rivolto “ai cittadini di Guastalla, scioccati da questa tragedia“.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: