Posts tagged ‘enrico letta’

13 febbraio 2014

Governo: non si può continuare a guidare l’Italia con manovre di palazzo. Si restituisca dignità al Parlamento

deborah bergaminiDopo che per mesi il Paese è stato de-governato, le dimissioni di Enrico Letta giungono con un metodo non diverso rispetto a quello con cui si è condotta l’Italia: nel chiuso di un Palazzo. Non è ammissibile che una crisi di governo si svolga nelle segrete stanze, creata e risolta in casa dal Pd. Chiediamo con forza che venga restituita dignità al Parlamento e rispettata la democrazia”.

13 febbraio 2014

Governo: Renzi ‘cambia verso’, infatti si torna indietro alla Prima Repubblica

Debora Bergamini“Si è aperto il Gran Bazar del Partito Democratico. Nonostante le smentite di rito sui dettagli delle varie contrattazioni, rimane la sostanza: tutti intorno a Letta a capire cosa voglia per farsi da parte. Chi offre di più? Fino a pochi mesi fa, Renzi parlava di ‘cambiare verso’ all’Italia. Promessa mantenuta: il Paese torna indietro, dritto dritto alla Prima Repubblica. Con il Parlamento (questo sconosciuto) escluso dalla crisi”.

Lo dichiara, in una nota, la responsabile comunicazione di Forza Italia Deborah Bergamini.

13 febbraio 2014

Governo: qualcuno si ricorda che il Pd non ha vinto le elezioni?

Deborah BergaminiUna conferenza stampa kafkiana, quella di Letta, arrivata al termine di una giornata altrettanto paradossale. Quello che abbiamo capito, è che sarà il Pd a decidere il premier e sarà sempre il Pd a stabilire i contenuti del programma da realizzare. Qualcuno si ricorda che il Pd non ha vinto le elezioni?

Qui c’è un partito che si sta attribuendo un’Opa sulle sorti del Paese, in base ad un’arrogante autoinvestitura. Tra l’attuale premier, che vende cara la pelle, e un neo-segretario astuto e spregiudicato, l’Italia si ritrova improvvisamente catapultata indietro di trent’anni, nel bel mezzo dei capannelli democristiani del Transatlantico della Prima Repubblica. E’ davvero il momento di recuperare il senso di una democrazia che si fonda sulla sovranità popolare

11 febbraio 2014

Letta ha avuto un anno per difendere interessi Italia in Ue. Oggi parla per sua ‘campagna elettorale’ nel Pd

Deborah Bergamini Ppe Madrid“Il Presidente Letta dice bene: questa Europa non piace più. Peccato che continui imperterrito a dirlo nelle sedi sbagliate. Letta ha avuto quasi un anno per difendere a Bruxelles gli interessi italiani, per mettere in discussione il dogma dell’austerità. Eppure nulla. Ci capirà, quindi, se oggi interpretiamo la sua uscita più nell’ottica di una personalissima ‘campagna elettorale’ all’interno del Pd che non in vista di una nuova fase del governo. Chiunque vinca questa sfida tra i democratici, l’importante è che cominci davvero a fare qualcosa, oltre alle parole”.

11 febbraio 2014

L’estate segreta di Monti. L’articolo di Friedman per il FT, in italiano

L’ESTATE SEGRETA DI MONTI*

Friedman Corriere Berlusconi Monti Napolitao crisi spread Prodi Merkel Passera

(qui l’originale in inglese)

(qui l’articolo sul Corriere della Sera, con la videointervista a Monti, Prodi e De Benedetti)

Di Alan Friedman

Per anni Carlo de Benedetti, il magnate industriale italiano, ha trascorso alcuni giorni d’estate rilassandosi con amici e famiglia al clima fresco di St Moritz. L’elegante resort svizzero è il preferito degli esponenti dell’élite italiana; tra questi Mario Monti, l’ex Presidente del Consiglio e vecchio amico di De Benedetti.

Nell’estate del 2011 i due si incontrarono nel ‘ritiro alpino degli industriali’ per un colloquio privato in merito ad un avvenimento che avrebbe avuto profonde conseguenze pubbliche.

Mario chiese se ci saremmo potuti incontrare, e io scelsi una tipica trattoria svizzera per cena, giusto fuori St Moritz. Ma all’ultimo minuto lui disse che voleva parlare in privato e così ribattei: ‘Certamente, passa da casa mia prima di cena’, e lui venne da me”, dice De Benedetti. “E fu allora che mi disse che era possibile che il Presidente della Repubblica, Napolitano, gli proponesse di diventare Presidente del Consiglio, e mi chiese un parere”.

read more »

22 gennaio 2014

Solo Letta non vede le cattive notizie

deborah bergaminiA Enrico Letta va riconosciuta la capacità di fare lo slalom tra le cattive notizie per disegnare un futuro radioso che vede soltanto lui. Oggi, per fare un esempio, si rincorrono previsioni e dati su un ulteriore calo dei consumi, su una crescita inferiore alle stime del governo e su un crollo del settore edile, con il minimo storico dei nuovi fabbricati. Evidentemente, dalle finestre di Palazzo Chigi non si vedono neppure le lunghe code agli sportelli per pagare l’Imu e la Tares“.

Lo dichiara in una nota l’on. Deborah Bergamini, responsabile comunicazione di Forza Italia

 

13 gennaio 2014

Questo governo dell’autoconservazione non si impegna sull’unica cosa che serve: la riduzione delle tasse

Questo governo è diventato un caso di scuola sulla conservazione dello status quo e sull’autoconservazione delle poltrone. Dopo mesi di inattività, alternata a retromarce spericolate, ora dobbiamo sorbirci anche il giallo del rimpasto. E Letta che dal Messico elenca una lunga serie di farò (senza avere i numeri) per il 2014 scordando di citare l’unica cosa che serve: la riduzione delle tasse. Non ci siamo proprio”.

Lo dichiara, in una nota, la responsabile comunicazione di Forza Italia, on. Deborah Bergamini

24 dicembre 2013

Conferenza stampa di Letta è trionfo dei verbi al futuro

Faremo, diremo, decideremo: da Letta è venuta l’apoteosi del tempo futuro. Tra le tante, tantissime cose che Letta certamente farà ci sono, ad esempio, le riforme. Le vuole fare con i voti di Forza Italia e per questo invita Berlusconi, colpito da una sentenza che a suo dire non c’entra nulla con la politica, a non chiudere la sua esperienza politica nel ‘populismo‘. Tre errori in uno: si può promettere solo ciò che la maggioranza è in grado di garantire, il resto, al massimo, si auspica; si continua a parlare della vicenda Berlusconi come di un fatto giudiziario estraneo alla politica, senza ricordare che se Letta ora è davanti ai giornalisti è soprattutto per Silvio Berlusconi; si considera l’esperienza politica di Berlusconi prossima al capolinea. E quest’ultimo è sicuramente l’errore più grande che la sinistra possa continuare a compiere“.
Lo dichiara in una nota la responsabile comunicazione di Forza Italia, On. Deborah Bergamini.

18 dicembre 2013

Ue: no accordi al ribasso su unione bancaria

Deborah Bergamini La7 Nught DeskNelle dichiarazioni dei leader che domani parteciperanno al vertice europeo a Bruxelles, a cominciare dalla Cancelliera Merkel e dal premier Letta, si scorge un’unità di intenti che dovrebbe far ben sperare. Tuttavia, stando alle cronache del confronto di stanotte tra i ministri dell’Economia, emerge ancora molta fatica nel superare vecchie divisioni e interessi parziali per raggiungere l’obiettivo di un’unione che consenta all’Europa di compiere davvero un salto di qualità nel suo percorso di integrazione, senza penalizzare alcuni Paesi a vantaggio di altri.

Non si possono più accettare accordi al ribasso, e deve essere questa consapevolezza a guidare l’azione del governo italiano in sede comunitaria, a cominciare da domani. Per questo, al di là delle buone intenzioni del giorno prima, sospendiamo il giudizio in attesa dei fatti. Servono meccanismi veri ed efficaci, sistemi che tutelino ciascuno per il benessere di tutti, innanzitutto dei cittadini “.

Lo dichiara la responsabile comunicazione di Forza Italia, On. Deborah Bergamini, da Berlino dove si trova per una serie di incontri istituzionali.

11 dicembre 2013

Letta chiede fiducia ‘sulla fiducia’. Ecco il risultato del sostegno ‘a prescindere’

Deborah Bergamini congresso ppe bucarest 2012Letta si presenta in Parlamento per la fiducia e annuncia: nelle prossime settimane proporrò un patto di governo per il 2014. In pratica, è venuto a chiedere una fiducia ‘sulla fiducia’.

Ecco il risultato ottenuto da chi ha voluto dare a questo governo un sostegno ‘a prescindere’: si rinviano le scelte, si rinviano le decisioni, si rinviano le soluzioni ai problemi e, da oggi, si rinvia anche il programma di governo. Un bel record, non c’è che dire!”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: