Posts tagged ‘infrastrutture’

12 aprile 2017

Autovelox: interrogazione su multe per fare cassa

card bergaminage2
La riforma Delrio sulle Province ha il triste primato di aver dilaniato i bilanci degli enti locali in pochi anni, ma non si può per questo pensare di far cassa attraverso le multe. Negli ultimi anni c’è stata infatti un’epidemia nella diffusione di autovelox e un’apposizione di limiti di velocità spesso non giustificata da reali necessità. Al contrario spesso i limiti vengono abbassati al di là di ogni buonsenso, alimentando le possibilità di esser multati. Se la questione fosse realmente legata alla sicurezza dell’automobilista allora si producano direttamente auto che non vadano oltre i 90 km orari! Per rispondere alle difficoltà e cercare di far quadrare i bilanci gli enti locali sono costretti a ricorrere alla voci multe ma questo ricade poi, ancora una volta, sui contribuenti. A Rieti, ad esempio, si è passati da un incasso previsto di multe da 800mila ad oltre 3 milioni di euro e così in molte altre province. Per questo ho depositato un’interrogazione chiedendo al Governo di verificare se gli enti locali abbiano rispettato l’iter previsto dalla normativa vigente in merito all’utilizzazione dei sistemi di rilevamento della velocità o se invece siano state messe in atto, come i dati sembrano dimostrare, condotte oppressive volte solo a far cassa. Quale percentuale dei proventi delle multe viene poi effettivamente investito nella sicurezza stradale? Non è accettabile imporre agli automobilisti pratiche ingiuste e vessatorie completamente distanti dall’obiettivo reale per il quale gli autovelox sono stati introdotti: garantire la sicurezza stradale.
13 gennaio 2014

Tav: solidarietà a Esposito. No a minacce, sì a rilancio del sistema Italia anche attraverso infrastrutture

La mia solidarietà al senatore Esposito e alla sua famiglia per le gravi minacce subite. Purtroppo, esiste ancora una zona grigia popolata da chi cerca di condizionare il libero svolgimento della democrazia innescando una spirale di odio e violenza. Dobbiamo essere tutti uniti nella condanna di minacce vili e allarmanti e nella difesa dell’impegno istituzionale per il bene e per il rilancio del nostro Paese; un rilancio che passa anche dal completamento di opere infrastrutturali come la Tav, per cui il senatore Esposito si è sempre speso con impegno e coraggio”.

16 ottobre 2013

Sicurezza stradale e multe, la risposta del governo alla mia interrogazione

Cari amici, sicurezza-stradale

condivido con voi il testo della mia interrogazione relativa all’impiego dei proventi delle multe, e la relativa risposta del governo.

Per legge, infatti, gli enti dovrebbero impiegare i fondi raccolti con le contravvenzioni per migliorare la segnaletica e, in generale, la sicurezza stradale, ma spesso ciò non accade e i meccanismi di controllo in essere, tra l’altro, non permettono di distinguere tra enti virtuosi e non.

Il Ministero delle infrastrutture dei trasporti mi ha risposto che si è impegnato, nell’ambito della revisione in atto del Codice della strada, a prevedere controlli più stringenti nei confronti degli Enti locali affinché si adeguino alle disposizioni di legge.

Di seguito i dettagli:

read more »

9 luglio 2013

Nautica, porti e ‎Agenda Digitale, ne abbiamo parlato stamani alla Camera con il Ministro Lupi

read more »

10 giugno 2013

Investimenti in infrastrutture fuori dal deficit, o faxiamo i dati Istat a Berlino

Quando chiediamo di far valere le ragioni dell’ Italia sui tavoli europei non ci riferiamo a generiche prove di forza o bracci di ferro ma ad azioni politiche concrete e mirate che riescano a far prevalere le specificità e le necessità di ciascun Paese contro un approccio indifferenziato basato sull austerità ad oltranza“. Deborah Bergamini

Lo afferma Deborah Bergamini, vicepresidente Pdl della commissione Trasporti della Camera. “Un esempio di cio’ che intendiamo – prosegue – è offerto oggi dal ministro Lupi, con la richiesta di scomputare dal nostro deficit gli investimenti in infrastrutture, indispensabili per la modernizzazione del Paese e un volano per la ripresa e la crescita economica“.

Se poi la Germania dovesse ribadire la sua intransigenza anche di fronte a legittime iniziative come questa, alloraconcludesarebbe forse il caso di fotocopiare i drammatici dati economici diffusi anche stamani dall’Istat e da Bankitalia e mandarli via fax a Berlino

read more »

20 febbraio 2013

Infrastrutture, la mia intervista su Il Fatto quotidiano

Da Il Fatto quotidiano: Deborah Bergamini

Infrastrutture, Bergamini (Pdl): “Ponte sullo Stretto simbolo di sviluppo al Sud”

L’INTERVISTA – Ex membro della commissione Trasporti, la candidata berlusconiana alla Camera dei deputati non punta solo sulla grande opera siciliana. “No al Tav? Saremmo fuori dall’Europa. Ciclisti? C’è un problema culturale, siamo un Paese di automobilisti”

di Public Policy per il Fatto | 16 febbraio 2013

Infrastrutture, Bergamini (Pdl): “Ponte sullo Stretto simbolo di sviluppo al Sud”

“La Sicilia è lontana, il ponte sullo Stretto di Messina sarebbe un segnale per tutto il Sud. La Tav? Idem, sennò saremmo fuori dall’Europa. E i ciclisti? C’è un problema culturale, l’Italia è un Paese di automobilisti”. Deborah Bergamini è candidata al quarto posto in Emilia Romagna, alla Camera, per il Pdl. Di mobilità se ne è occupata personalmente, da membro della commissione Trasporti della Camera e come relatrice di un progetto di legge sulla mobilità sostenibile (a partire dalle auto elettriche) che, inserito nel primo decreto Sviluppo del governo Monti, è diventato poi legge. Nel programma del Pdl si parla specificatamente, oltre che di Tav, di un piano generale per la mobilità urbana sostenibile e di potenziamento della rete ferroviaria nazionale.

read more »

11 novembre 2012

Maltempo in Toscana, basta scaricabarile

Debora Bergamini “Ancora una volta assistiamo, in varie zone della Toscana, a danni incalcolabili al territorio e a fortissimi disagi per la popolazione causati dal maltempo. E’ urgente prendere atto, senza la solita retorica, che queste problematiche sono ormai tristemente diventate una costante della nostra regione, e in particolare delle zone intorno a Massa Carrara e a Lucca. Per questo è assurdo che ogni volta si gridi all’emergenza e si pratichi il gioco dello scaricabarile per non prendersi le proprie responsabilità“.

Così in una nota la deputata viareggina Deborah Bergamini, Pdl, che continua: “Non si può sempre lasciare che le emergenze vengano risolte dalla pur capacissima Protezione Civile. Sono ormai indifferibili i necessari interventi infrastrutturali, ed è importante che il Ministro dell’Ambiente Clini abbia oggi sottolineato che la sicurezza del territorio è fondamentale anche per la crescita del nostro Paese e che il governo ha chiesto all’UE di sbloccare i fondi del Patto di stabilità per questo genere di interventi“.

Tuttavia questo non deve servire come alibi per le autorità competenti sul territorio e per le amministrazioni di sinistra che da sempre governano in Toscana e che hanno consentito negli anni quella cementificazione che è fra le cause primarie della fragilità del nostro territorio” ha concluso l’onorevole azzurra.

6 novembre 2012

Ferrovie e disabili, la risposta del governo alla mia interrogazione

Interrogazione 5-07560 Bergamini: Mancata osservanza della normativa relativa all’accessibilità per i disabili nella stazione ferroviaria di Massa Carrara. 

TESTO DELLA RISPOSTA:

In relazione ai profili di criticità rappresentati dall’onorevole interrogante, Rete Ferroviaria Italiana (RFI), interessata al riguardo, ha comunicato che la stazione di Massa Centro rientra fra le 252 stazioni nelle quali mette a disposizione servizi di assistenza alle persone a ridotta mobilità nel rispetto delle direttive previste dal Regolamento CE n. 1371/2007.

La stessa Società ferroviaria ha comunicato di aver già avviato un programma di interventi di natura organizzativa e tecnologica, volto ad assicurare condizioni adeguate di accessibilità in tutte le stazioni della rete ai passeggeri con disabilità motorie – anche temporanee –

read more »

12 agosto 2012

Le sfide dell’Internet del futuro, il mio intervento

Il video del mio intervento al Convengo – Le sfide dell’Internet del futuro.

Ne avevo già parlato qua.

2 agosto 2012

Ferrovie e disabili, la mia interrogazione a partire dal caso di Massa

Interrogazione a risposta in Commissione 5-07560

presentata da

DEBORAH BERGAMINI

martedì 31 luglio 2012, seduta n.674

BERGAMINI. –

Al Ministro delle infrastrutture e dei trasporti.

– Per sapere – premesso che:

nella stazione ferroviaria di Massa centro mancano le infrastrutture necessarie per consentire ai cittadini disabili di usufruire del trasporto ferroviario;

il regolamento (CE) n. 1371/2007 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 23 ottobre 2007, relativo ai diritti e agli obblighi dei passeggeri nel trasporto ferroviario, stabilisce una specifica tutela delle persone disabili e con mobilità ridotta prevedendo, all’articolo 21, che le imprese ferroviarie e i gestori delle stazioni garantiscano, per le persone a mobilità ridotta, l’accessibilità alle stazioni, alle banchine e agli altri servizi;

read more »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: