Posts tagged ‘persecuzione’

13 marzo 2017

Se Pd è garantista riconosca persecuzione contro Berlusconi

erario

Il ministro della giustizia Orlando dichiara che la politica si è schiacciata sulla magistratura, ma non è stata la politica, è stato il Pd ad averlo fatto in questi anni.

Il Pd non può parlare con credibilità di garantismo e di diritti da riconoscere a indagati e imputati se prima non è disposto a riconoscere la più che ventennale persecuzione giudiziaria contro il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi. Solo se le garanzie costituzionali sono davvero a tutela di tutti si può parlare di garantismo, ma non mi pare che il Pd se ne sia mai preoccupato quando ad essere oggetto dell’attacco mediatico-giudiziario era il Presidente Berlusconi.

20 giugno 2013

Berlusconi responsabile ma sua persecuzione non è un fatto privato

Berlusconi sta dimostrandosi, come sempre, uno statista di grande responsabilità, confermando ancora una volta la capacità di non perdere di vista l’obiettivo per lui più importante, che è l’interesse del Paese, nonostante i continui attacchi giudiziari e non che gli vengono rivolti”. deborah bergamini coffee break

Lo scrive in una nota Deborah Bergamini del Pdl avvertendo però che ”questo non deve rappresentare per nessuno un alibi per ‘spicciare’ il tema legato all’oggettiva persecuzione giudiziaria del Presidente Berlusconi come mera questione privata”. ”Minimizzare il problema in modo così sbrigativo – osserva infatti Bergamini – non c’entra con la necessità di tenere separate le questioni giudiziarie di Silvio Berlusconi dalla vita del governo, ma vuol dire ignorare uno degli elementi che, purtroppo, ha caratterizzato la storia recente di questo Paese e ne caratterizzerà anche il futuro

read more »

19 giugno 2013

Mediaset: sentenza stabilisce che è la magistratura a dettare l’agenda istituzionale e politica

È difficile da accettare il fatto che viviamo in un Paese in cui c’è un cittadino, per puro caso leader di un grande partito moderato votato da milioni di italiani, che è considerato da una parte della magistratura sempre e per forza colpevole e in malafede. Deborah Bergamini congresso ppe bucarest 2012

Con la sentenza di oggi, non solo si ribadisce la convinzione che Berlusconi non possa mai agire in modo corretto ma si stabilisce un principio altrettanto inquietante: è la magistratura a dettare l’agenda istituzionale e politica di un presidente del Consiglio e dell’intero governo, potendo liberamente, e soprattutto arbitrariamente, stabilire necessità e urgenza di un Consiglio dei Ministri.

Da tutto ciò è ancor più evidente che in questo momento sostenere il Presidente Berlusconi significa portare avanti quei valori di libertà, democrazia e giustizia nei quali, anche alle scorse politiche, si sono riconosciuti dieci milioni di italiani

Così Deborah Bergamini, Pdl.

read more »

23 maggio 2013

Mediaset, Berlusconi condannato senza prove, lui colpevole a prescindere

deborah bergamini coffee breakLe motivazioni della condanna d’ appello sul caso Mediaset ribadiscono quello che era chiaro fin dall’inizio: la volontà di condannare il Presidente Berlusconi perché colpevole sempre e comunque, ad ogni costo. Per una parte della magistratura Berlusconi non può non sapere, non può non essere in cattiva fede, non può interessarsi ad altro e non servono prove per condannarlo se non le deduzioni che conseguono a questo assunto di partenza.

È contro tutto questo che continueremo a combattere, non solo per Berlusconi ma per quei milioni di cittadini che, come noi, credono in alcuni valori fondamentali, come il garantismo, la libertà e una giustizia vera. Quei milioni che da vent’anni votano il Presidente Berlusconi contro ogni teorema e ogni accusa infondata“.

Così in una nota Deborah Bergamini, deputato Pdl.

read more »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: