Posts tagged ‘proposta di legge’

8 maggio 2017

Legge elettorale: da noi proposta chiara in risposta a confusione sinistra e M5s

europa
Le modifiche riguardanti la legge elettorale continuano a generare un teatrino insopportabile. Di Battista parla di inciuci fra Pd e Forza Italia, ma se c’è qualcuno che recita più parti in commedia è proprio il M5s. Facciano piuttosto sapere che legge elettorale vogliono. Per ora l’unica iniziativa chiara, univoca e coerente per uscire da questa impasse è arrivata da Forza Italia, con una proposta di legge a base proporzionale con premio di maggioranza depositata in Parlamento.
5 giugno 2014

Balneari, la nostra proposta di legge per la sdemanializzazione

cabineLe imprese balneari sono una realtà importante del nostro Paese, addirittura vitale per molte aree della Penisola. Per questo, Forza Italia ha voluto raccogliere le richieste di un settore messo in seria difficoltà dalle disposizioni della cosiddetta ‘direttiva Bolkestein’, ridisegnando, con una proposta di legge presentata dal capogruppo Brunetta, dall’on. Abrignani e da me, il quadro generale dell’istituto delle concessioni demaniali marittime.

Il nostro provvedimento ridefinisce il perimetro delle aree comprese nel demanio marittimo, sdemanializzando ed escludendo dal regime di concessione quelle già destinate allo svolgimento di attività turistico-ricreative e sportive. Queste aree verranno cedute, con la previsione di un diritto di opzione per gli attuali concessionari o di un diritto di prelazione, nel caso di vendita ad un prezzo inferiore a quello di esercizio dell’opzione. L’auspicio è che su questo testo possano convergere altre forze politiche, per assicurare un iter rapido che consenta di dare risposte concrete ai problemi del comparto.

Di seguito il testo della legge:

read more »

29 maggio 2014

Bene calendarizzazione proposta di legge su Commissione d’inchiesta fatti 2011. Una democrazia deve tutelare se stessa

Debora BergaminiLa calendarizzazione della proposta di legge sulla Commissione di inchiesta relativa alle vicende che portarono, nel 2011, alle dimissioni forzate del Presidente Berlusconi, è una notizia positiva. Il dovere di una democrazia è tutelare se stessa e rendere merito alla verità, sempre.

Qui non stiamo parlando di un caso di scuola, ma di fatti politici che hanno avuto gravi ripercussioni sulle nostre istituzioni e sulle dinamiche politico-democratiche del Paese. Fatti che hanno ancora oggi pesanti conseguenze sulla vita quotidiana di ognuno di noi. Un esempio su tutti: i pesantissimi carichi fiscali fortemente voluti da quel governo dei tecnici che, a sua volta, è stato fortemente voluto da qualcun altro. Vogliamo sapere chi.

30 maggio 2013

Contraffazione e Made in Italy, ho proposto una Commissione d’inchiesta

La Camera dei Deputati, nella scorsa legislatura, ha fatto un ottimo lavoro sui temi del contrasto alla contraffazione e alla pirateria in campo commerciale, grazie all’istituzione di un’apposita Commissione d’inchiesta. È stato un contributo prezioso alla sensibilizzazione dei decisori e dell’opinione pubblica sui costi sociali ed economici della contraffazione, di cui il Made in Italy è una delle vittime principali sul mercato globale. Ritengo pertanto che sia utile non disperdere quanto fatto, ed è per questo che ho presentato una proposta di legge affinché venga costituita anche in questa legislatura una Commissione analoga. deborah bergamini 13

La contraffazione e la pirateria sono fenomeni in continua evoluzione. Studiarli, analizzarli e ottenere informazioni sul livello di penetrazione delle organizzazioni criminali nel mercato illegale della contraffazione è indispensabile ai fini di un’efficace azione di contrasto. I danni causati dalla contraffazione all’insieme delle capacità lavorative espressione del Made in Italy sono incalcolabili e mettono in serio pericolo la competitività internazionale delle imprese italiane e il loro potenziale di esportazione, condizionato, fra l’altro, dall’indicazione fuorviante dell’italianità di alcune merci sui mercati esteri. Tanto più in un periodo di crisi economica, non possiamo permettere che i nostri prodotti di eccellenza vengano minacciati da forme di concorrenza sleale rispetto alle quali è necessario portare avanti una forte opera di sensibilizzazione anche in sede comunitaria.

Di seguito il testo del progetto di legge:

read more »

8 novembre 2012

Immagine della donna nella pubblicità, cosa ne pensate?

 

Cari amici,

queste due figure mi sembrano emblematiche dell’evoluzione, o involuzione, dell’immagine della donna che pure, si dice, si è emancipata.

Domani sono invitata a partecipare ad un convegno a tema “Il corpo femminile nella pubblicità – tra uso e abuso, il limite è nelle regole”, organizzato dalla commissione regionale toscana per le Pari opportunità. Mi piacerebbe sapere che cosa ne pensate della rappresentazione della femminilità nei media e nelle pubblicità.

Io ho aderito con entusiasmo, ormai più di un anno fa, alla proposta di legge della collega Giulia Cosenza finalizzata alla tutela dell’immagine della donna e alla prevenzione della discriminazione di genere nella pubblicità e nelle trasmissioni televisive.

Di seguito potete trovare il testo:

read more »

10 maggio 2012

Auto elettrica, si riparte

SMOG. PD E PDL: AUTO ELETTRICA, LEGGE SI SBLOCCA E RIPRENDE ITER

BERGAMINI E VICO: SARA’ COSI’ RECUPERATO IL RITARDO DELL’ITALIA

(DIRE) Roma, 10 mag. – “Finalmente si sblocca e riparte l’iter della proposte di legge sull’auto elettrica e a basse emissioni“.

Lo dicono i relatori Deborah Bergamini del Pdl per la commissione Trasporti e Ludovico Vico del Pd per la commissione Attivita’ Produttive.

Nei giorni scorsi il governo ci ha dato assicurazioni per quanto riguarda la copertura finanziaria per il triennio 2013-2015 per gli incentivi e per la realizzazione delle infrastrutture- dicono Bergamini e Vico– abbiamo depositato il nuovo testo unificato e le commissioni riunite Trasporti e Attivita’ produttive saranno convocate la prossima settimana per la presentazione degli emendamenti. Questa legge e’ l’occasione per recuperare il ritardo dell’Italia sull’auto elettrica“.

 

13 aprile 2012

Agenda Digitale del PdL: sostegno agli sviluppatori di videogiochi

Da Key4biz:

Una proposta di legge a favore degli sviluppatori italiani

L’ha lanciata un deputato del Pdl

I deputati Palmieri, Angelino Alfano, Brunetta, Romani, Stanca, Baldelli, Bergamini, Calabria, Cassinelli, Garofalo, Murgia, Valducci, Vignali hanno proposto l’inserimento di agevolazioni fiscali per il settore videoludico (articolo 23 della proposta di legge, lo trovate qui) nella proposta di legge sull’Agenda Digitale presentata oggi al Governo dal PdL.

Nella proposta di legge sono, infatti, previste alcune importanti misure di sostegno fiscale a favore del comparto, come credito d’imposta e detrazione degli utili reinvestiti per la produzione di videogiochi da parte di imprese italiane, oltre che credito d’imposta per la distribuzione di videogiochi realizzati sul territorio italiano, per gli investimenti di venture capital dedicati alle imprese del settore e per progetti di ricerca realizzati in collaborazione con Università o enti pubblici di ricerca.

“La proposta di legge sull’Agenda Digitale presentata oggi al Governo dal PdL rappresenta un passo storico per lo sviluppo del settore dei videogiochi in Italia. Negli ultimi anni abbiamo, infatti, assistito all’affermazione su scala globale di paesi come il Canada, la Svezia o la Finlandia, anche grazie alle politiche d’incentivazione fiscale messe in campo dalle istituzioni nazionali.” – ha dichiarato Thalita Malagò, Segretario Generale di AESVI.

“La nostra Associazione è orgogliosa di aver dato il proprio contributo alla riflessione sul tema soprattutto attraverso il Games Forum, che organizziamo da tre anni a questa parte presso la Camera dei Deputati in collaborazione con l’On. Antonio Palmieri e che lo scorso anno ha visto al centro del dibattito i videogiochi Made in Italy. Investire nel settore dei videogiochi significa investire nei giovani, nella creatività, nell’innovazione e nella crescita economica”.

4 aprile 2012

Contraffazione è fenomeno altamente sottostimato. Ci vuole giornata di sensibilizzazione

Nel nostro Paese la contraffazione e la pirateria in campo commerciale sono fenomeni altamente sottostimati. Si tende spesso a pensare che siano attività di nicchia che riguardano pochi soggetti deboli. Si tratta, invece, di veri e propri business che coinvolgono la criminalità organizzata e causano danni ingenti al sistema Italia“. Lo dichiara in una nota l’On. Deborah Bergamini (PdL), vicepresidente della Commissione parlamentare d’inchiesta sulla contraffazione

“Secondo le stime di Confindustria il valore annuo del mercato della contraffazione, nel nostro Paese, si attesta intorno ai 7 miliardi di euro che corrispondono, secondo il Censis, ad un mancato introito, per lo Stato, di oltre 5 miliardi e ad una perdita di 130.000 posti di lavoro. Di fronte a cifre come queste si dovrebbe assistere ad una vera e propria mobilitazione nazionale, tanto più in un paese che vive del proprio genio e che, all’estero, rappresenta un brand in se’. Ma così non è” continua l’On. Bergamini, che conclude: “per questo motivo mi sono fatta promotrice di una proposta di legge che prevede l’istituzione di una Giornata nazionale contro la contraffazione e la pirateria in campo commerciale, affinché si crei una coscienza dei fenomeni che coinvolga in primis le istituzioni e si rifletta in maniera corretta e adeguata sulla società civile”.

Qui il testo della relazione della Commissione sulla contraffazione nel settore agroalimentare.

Di seguito il testo della legge che ho depositato come prima firmataria:

read more »

29 marzo 2012

Agenda digitale, ieri abbiamo audito il sottosegretario Vari

Cari amici,

come promesso continuo a raccontarvi l’iter della legge sull’Agenda digitale.

Ieri in IX Commissione (Trasporti) abbiamo audito il sottosegretario Massimo Vari. Qui potete trovare il resoconto stenografico della seduta.

Il sottosegretario ha richiamato più volte, nel corso del suo intervento, la Cabina di regia posta in essere dal governo. Io l’ho informato che il Popolo delle Libertà presenterà a breve una proposta di legge, focalizzata soprattutto sulle start-up digitali, a prima firma del mio collega Antonio Palmieri. Le due proposte di legge verranno dunque abbinate.

Credo che la finalità della proposta di legge Gentiloni/Rao, che è quella di considerare come una priorità nazionale l’attuazione della Agenda digitale, sia assolutamente da condividere, come credo che l’attività della Commissione possa servire da utile stimolo anche per l’attività della Cabina di regia i cui componenti potrebbero essere auditi dalla Commissione stessa subito dopo l’abbinamento della citata proposta di legge Palmieri.

12 marzo 2012

Agenda digitale. Attendo i vostri suggerimenti e commenti

Cari amici,

sono stata nominata relatrice della proposta di legge di iniziativa parlamentare (Gentiloni/Rao) recante “Disposizioni per lo sviluppo dei servizi elettronici e digitali”, meglio nota come Agenda digitale per l’Italia.

Qui potete trovare il testo della proposta di legge, che questa settimana inizia il suo iter in Commissione Trasporti. Ho creato anche una pagina specifica (<– click) dove raccoglierò tutti i documenti relativi a questo progetto di legge, in modo che possiate seguirne il percorso.

Spero davvero che avrete voglia di condividere con me osservazioni, commenti e suggerimenti.
Del resto, se non dibattiamo online di una legge come questa, non vedo da quale altra potremmo cominciare…!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: