Posts tagged ‘Regione Toscana’

9 maggio 2017

Comunali: in Toscana grande fermento e ottimismo per il centro-destra

cardbergamini
Il Presidente della Regione Toscana Enrico Rossi parla fiduciosamente di vittoria del centrosinistra alle prossime elezioni comunali in Toscana, ma gli umori a Lucca, Pistoia e Carrara sono in fermento. Basta stare sul territorio, ascoltare i bisogni e le necessità dei cittadini per capire che c’è voglia di cambiare. E i candidati del centrodestra unito stanno raccogliendo consensi che ci permettono di essere molto ottimisti. Ripartire dal territorio dev’essere il primo punto per un’amministrazione che voglia fare bene, ed è proprio quello che stiamo facendo, ascoltando la voce dei cittadini.
7 marzo 2016

Salute, allarmismo ingiustificato su meningite in Toscana

deborah bergamini hotel ergife forza italiaLa circolare del Ministero della Salute sulla meningite in Toscana ha generato uno stato d’allarme sanitario infondato, sia per i cittadini toscani sia per i turisti. Le ripercussioni sulle economie territoriali sono evidenti poiché sono già numerose le disdette per le vacanze in Toscana che sono giunte agli operatori del settore, innescando un pericoloso effetto domino. A partire dai primi mesi del 2015 la regione Toscana è interessata da un aumento anomalo del numero di casi di malattia invasiva da meningococco C (meningiti e sepsi). A fronte di ciò la regione Toscana, in accordo con il Ministero della Salute e con l’Istituto Superiore di Sanità, ha intrapreso sia misure di controllo immediate sia una campagna di vaccinazione. Successivamente, il 1 marzo 2016 il Ministero della Salute, tramite la “Direzione Generale della Prevenzione Sanitaria” ha inviato una circolare nella quale, pur sottolineando che ‘in considerazione della situazione epidemiologica attuale, non si ritiene opportuno fornire indicazioni particolari a coloro che si recano per viaggi occasionali’ in Toscana, aggiungeva che ‘per soggetti che si recano per lunghi e continuativi periodi in Toscana (esempio, lavoratori e studenti fuori sede che mantengono la residenza nella Regione di origine) è appropriato che la Regione di residenza metta a disposizione la vaccinazione per questi soggetti con le stesse modalità previste in Toscana’. Questo allarme lanciato dal Ministero contraddice le stesse rassicurazioni ribadite dal Presidente della Regione, Enrico Rossi, e dall’assessore regionale alla Sanità, Stefania Saccardi, che da mesi riconoscono l’esistenza del problema, ma scongiurano qualsiasi ipotesi di allarmismo. Ecco perchè ho presentato una interpellanza al ministro della Salute Lorenzin per chiedere se intenda e ritenga opportuno predisporre e realizzare una campagna informativa autorevole e chiarificatrice sulla vicenda, attraverso i tradizionali media (televisioni e radio) ma anche sui social network, per rimediare al clima di allarme sanitario diffuso che rischia di ripercuotersi irrimediabilmente su tutte le economie territoriali coinvolte. In futuro è opportuno che il ministero della Salute, nell’assolvere ai suoi compiti informativi e di attenzione alla prevenzione, non crei però allarme, ingigantendo le reali dimensioni di un fenomeno che desta certo preoccupazione, ma che non è a livelli tali da definirsi emergenziali.

16 aprile 2014

Rossi su Berlusconi dimentica eleganza e coerenza

deborah bergaminiNella sua ‘nauseante’ metafora animalistica, Rossi dimentica l’eleganza, il rispetto e anche la coerenza. A meno che il Presidente della Regione Toscana che meno di due mesi fa, il 21 febbraio 2014, dichiarava “le sentenze si rispettano” non fosse un altro.

In buona compagnia di D’Alema e Casson, Enrico Rossi rientra tra coloro che scrivono e riscrivono le regole comportamentali a proprio uso e consumo, vivendo nella nostalgia di quel passato in cui ancora qualcuno credeva alla presunta superiorità morale della sinistra. Vecchi tempi…

19 ottobre 2012

Carnevale, bene il tavolo tecnico. Dobbiamo recuperare ritardo per edizione 2013

Si dichiara soddisfatta l’On. Deborah Bergamini dell’esito del tavolo tecnico sul Carnevale di Viareggio che si è tenuto oggi in Regione Toscana, a Firenze.

Eravamo tutti presenti – dice la deputata viareggina – parlamentari, Presidente della Provincia, Commissario prefettizio di Viareggio, rappresentanti di Fondazione e carristi, a riprova della rilevanza, culturale ed economica, del Carnevale di Viareggio e dello sforzo comune per garantirne un futuro all’altezza della sua storia. Lo ha riconosciuto anche il Presidente Rossi, che si è impegnato ad istituzionalizzare il rapporto tra Regione e Carnevale attraverso un protocollo d’intesa che non ci costringa, ogni anno, a tornare a ripetere le stesse richieste”.

Rossi ci ha chiesto una settimana. Sono certa che rispetterà questa scadenza dato che le criticità della situazione economica del Carnevale hanno impedito ai carristi di iniziare la costruzione dei carri per l’edizione 2013, quella del 140esimo anniversario del Carnevale. Dobbiamo quindi recuperare questo forte ritardo” ha concluso Bergamini, che già a Settembre aveva scritto a Rossi per sollecitare la tenuta del tavolo, inizialmente previsto per Luglio e poi annullato dalla Presidenza della Regione.

 

22 marzo 2012

Viareggio, meno treni e prezzi più alti. Non sono soddisfatta della risposta del governo

Cari amici, poiché vi ho raccontato dell’interrogazione che ho presentato in merito alla soppressione della fermata di alcuni treni veloci a Viareggio, ed all’aumento dei prezzi dei treni locali, dopo avervi dato conto della risposta del Governo vi riporto, per completezza, il resoconto stenografico della mia replica.

Ovviamente non posso dirmi soddisfatta.

5-06225 Bergamini: Soppressione della fermata di alcuni treni veloci a Viareggio.

Il sottosegretario Guido IMPROTA risponde all’interrogazione in titolo nei termini riportati in allegato (…).

Deborah BERGAMINI (PdL), pur ringraziando il sottosegretario, si dichiara tuttavia insoddisfatta della risposta del Governo nella quale si menziona un principio di devoluzione delle competenze a favore delle autonomie locali che, a suo avviso, dovrebbe essere rivisto, dal momento che a fare le spese di tale principio e degli effetti che ne derivano sul trasporto locale sono tutti i cittadini e, in primo luogo, i pendolari. A questo riguardo, ritiene inspiegabile il fatto che la città di Viareggio risulti penalizzata rispetto ad altre città della costa toscana e che un monopolista come Trenitalia si appelli alle leggi di mercato per giustificare le modalità di erogazione di un servizio che peggiora nel tempo ed è offerto a prezzi sempre più alti. In definitiva, nel sottolineare come, per effetto di una presunta razionalizzazione del servizio, la stazione di Viareggio sia stata trasformata in una «stazione di serie C» a scapito di tutti i cittadini, ribadisce la propria insoddisfazione per la risposta del Governo.

20 marzo 2012

Viareggio, meno treni e prezzi più alti. La risposta del Governo

Cari amici, pubblico di seguito la risposta del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti all’interrogazione (<— click) che avevo presentato riguardo alla soppressione di alcune fermate di treni Eurostar a Viareggio ed all’aumento dei prezzi dei treni locali.

OGGETTO: Interrogazione a risposta in Commissione n° 5-06225 presentata dal deputato BERGAMINI

RISPOSTA:

Devo preliminarmente far presente che la maggior parte dei collegamenti ferroviari locali sono direttamente regolati dalla Regione Toscana con contratto di servizio in quanto, come è noto, i compiti di amministrazione e programmazione dei servizi ferroviari regionali ed interregionali sono stati trasferiti alle regioni ordinarie, ai sensi del decreto legislativo n. 422 del 1997, a far data dal 1° gennaio 2000. 

read more »

4 febbraio 2010

“Giovani e Istituzioni, istruzioni per l’uso”: un corso per avvicinare le nuove generazioni agli Enti pubblici

da Lo Schermo.it

04-02-2010 / FORMAZIONE / LA REDAZIONE

LUCCA, 4 febbraio – La giornata di chiusura per il corso “Giovani e Istituzioni: istruzioni per l’uso” è in programma per sabato 6 febbraio, dalle 9 alle 13 presso la sala di Rappresentanza di Palazzo Ducale. Il dibattito si svilupperà tra giovani tra 18 e 30 anni e rappresentanti delle Istituzioni locali e centrali provenienti da tutto il Paese.

Stefano Baccelli Presidente della Provincia di Lucca, Mario Regoli Assessore alle Politiche Giovanili della Provincia di Lucca e Gaetano Scognamiglio Presidente di Promo P.A. Fondazione accoglieranno Licia Marsolin – Assessore alle Politiche Giovanili della Provincia di Gorizia, Letizia Bandoni – Assessore Cultura e Politiche Giovanili del Comune di Lucca, Federico Pierucci – Assessore alle Politiche Giovanili del Comune di Massarosa, Daniela Noli – Presidente dell’ERSU di Cagliari, Antonio Bertelli – Dirigente del Comune di Livorno. A rappresentare la Camera dei Deputati sarà l’On.Deborah Bergamini, che porterà la sua esperienza a completare un percorso di conoscenza delle dinamiche Parlamentari avviato il 25 gennaio con la testimonianza del Sen. Andrea Marcucci.

read more »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: