Posts tagged ‘Rohani’

7 giugno 2017

Iran: solidarietà e vicinanza a istituzioni e cittadini 

europa
Seguo con angoscia le notizie che arrivano oggi da Teheran, dove il Parlamento e il mausoleo dedicato a Khomeini sono stati colpiti da un attacco terroristico rivendicato dall’Isis.
Ci tengo ad esprimere, anche in qualità di presidente del gruppo di collaborazione tra la Camera dei Deputati italiana e il Majlis iraniano, la mia solidarietà e vicinanza ai colleghi, alle istituzioni e ai cittadini iraniani. Pochi giorni fa in Iran si sono volte elezioni ordinate che, tra l’altro, hanno confermato il Presidente Rohani e la sua linea di apertura e collaborazione con l’occidente. Con questo attacco l’Isis sottolinea ancora una volta la propria ferocia e il proprio disegno di distruzione. E si conferma, inoltre, che il Medio Oriente è una realtà infinitamente complessa in cui ci si deve muovere con estrema prudenza e non come se fosse un Risiko. La superficialità aiuta solo il terrorismo.
27 gennaio 2016

Rohani a Roma, cerimoniale non va lasciato al caso

Deborah Bergamini convegnoIl ministro Franceschini e il premier Renzi non potevano non sapere della decisione di coprire le statue dei Musei Capitolini in occasione della visita del presidente iraniano Hassan Rohani. Il Cerimoniale in politica estera è questione delicatissima e non può essere lasciata al caso. Inoltre, ogni volta che il Governo è investito da una polemica cerca di scaricare su altri le proprie responsabilità. Chi ricopre cariche pubbliche, oltre agli onori deve essere pronto ad assumersene anche gli oneri. Non è serio girare la testa dall’altra parte quando le cose non funzionano. Anche in questa circostanza il Governo ha dimostrato tutta la sua inadeguatezza.

2 agosto 2013

Iran: Italia e Ue sostengano negoziati di pace tra Israele e Palestina

La diatriba su quali siano state effettivamente le parole di Rohani, che da domani sarà ufficialmente il Presidente dell’Iran, rispetto ad Israele, dimostrano ancora una volta l’importanza e la difficoltà di giungere ad una pace duratura nella regione. Per questo è fondamentale che la comunità internazionale tutta appoggi i negoziati di pace che sono ripresi su iniziativa degli Stati Uniti.
Se le parole di Rohani sono state più moderate di quanto non fossimo abituati ad ascoltare dal suo predecessore, Ahmadinejad, si confermano i motivi dell’accoglienza positiva che la sua elezione ha avuto a livello internazionale. Senza voler credere nei miracoli, si può comunque intravedere un barlume di speranza, che Italia ed Europa dovrebbero contribuire ad alimentare
“.
Così Deborah Bergamini, capogruppo Pdl in Commissione Esteri alla Camera, commenta le polemiche nate sulle parole di Rohani in occasione della celebrazione, in Iran, del giorno di Gerusalemme. Secondo le prime agenzie, infatti, il neo-presidente avrebbe parlato di Israele come di un corpo estraneo da estirpare, mentre più tardi le autorità iraniane hanno precisato, diffondendo anche il video del suo discorso, che avrebbe parlato di una “ferita”, riferendosi alle colonie israeliane.

read more »

16 giugno 2013

Iran, bene Rohani. Spero sia svolta interna e nelle relazioni internazionali

È una buona notizia la vittoria di Rohani alle presidenziali iraniane. Mi auguro davvero che questo voto segni una svolta non solo all’interno del paese ma anche nelle relazioni esterne dell’Iran e nel ruolo che la repubblica islamica intende svolgere a livello regionale e internazionale“.
Così in una nota Deborah Bergamini, capogruppo Pdl in Commissione Esteri, che continua: “ha ragione il Ministro Bonino, dobbiamo invitare l’Iran a sedersi al tavolo di Ginevra 2 sulla Siria. Non è escludendolo dal dibattito, infatti, che lo si escluderà dallo scacchiere geopolitico e non è isolandolo che se ne neutralizzeranno le istanze radicali, anzi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: