Posts tagged ‘Tajani’

26 marzo 2017

Terremoto: incomprensibile attacco Renzi a Tajani

europa
L’attacco di Matteo Renzi al presidente dell’Europarlamento Antonio Tajani è incomprensibile. Nella visita a Norcia la ‘delegazioncina’ guidata dal presidente dell’Europarlamento si è impegnata a versare all’Italia ben 2 miliardi di euro. Che sono, occorre ricordarlo, quasi cinque volte i fondi attribuiti nel 2016 dal Governo Renzi alla Protezione Civile (454milioni). Non entriamo nel merito della scelta del Pd di scimmiottare l’antipolitica grillina, ma si fatica a capire a cosa serva banalizzare un gesto di solidarietà così importante. Renzi anziché spendersi in polemiche di cattivo gusto e dalla dubbia utilità, si impegni a far arrivare le casette alle migliaia di cittadini del Centro Italia che le stanno ancora aspettando.
16 ottobre 2015

Forza Italia: senza fondamento indiscrezioni su coordinatori partito

Sono prive di fondamento le indiscrezioni di stampa sull’intenzione di nominare un coordinatore unico di Forza Italia o tre coordinatori per il Nord, Centro e Sud. 

14 settembre 2015

Dobbiamo combattere per riportare la buona politica al centro del dibattito, per fare conoscere le nostre idee che sono le uniche che hanno portato al Paese quel benessere che si è perso

Dal mio intervento al Convegno “L’Italia e l’Europa che vogliamo”: deborah bergamini a fiuggi  europa che vogliamo
Noi siamo impegnati a ricostruire il centrodestra, ma questo potrà avvenire solo quando Forza Italia tornerà ai livelli di consenso consoni alla sua storia: noi siamo il perno della coalizione e solo noi possiamo creare un centrodestra in grado di tornare a governare questo Paese.
Il clima di antipolitica che si respira in Italia sta facendo del male al Paese e favorisce l’affermazione di poteri opachi che usano la politica per i loro scopi. Noi dobbiamo combattere per riportare la buona politica al centro del dibattito, per fare conoscere le nostre idee che sono le uniche che hanno portato al Paese quel benessere che si è perso. Ora è arrivato il nostro turno, il nostro impegno in prima persona che ci chiede il presidente Berlusconi.
L’Italia è in una situazione difficile. Renzi dice di aver abbassato la pressione fiscale ma non è vero, le tasse sulla casa sono passate in tre anni da 32 a 50 miliardi di euro, l’imposizione sul risparmio è cresciuta di 9 miliardi, un giovane su due è disoccupato. Solo il centrodestra e Forza Italia, con le ricette liberali, possono invertire questa rotta drammatica.
30 aprile 2015

Made in: Commissione Ue non faccia passi indietro su etichettatura prodotti

made in ItalySul Made In, l’Europa non abbandoni la strada intrapresa. Ci auguriamo che il 6 Maggio, quando verrà affrontato il tema, la Commissione Juncker non voglia fare passi indietro rispetto alla strada intrapresa dalla Commissione Barroso, su iniziativa di Antonio Tajani, riguardo all’obbligo di etichettatura a tutela di imprese e consumatori.

La specificità dei prodotti italiani, oltre a garantire qualità dei sistemi produttivi e, di conseguenza, posti di lavoro, è anche un indubbio polo di attrazione per gli investimenti. Proprio su questi principi si incentra l’attività degli eurodeputati di Forza Italia a tutela della qualità.

25 marzo 2015

Oggi e domani sono a Berlino con Tajani e Toti per incontri istituzionali. Vedrò anche Angela Merkel

logo ppe partito popolare europeoUna delegazione di Forza Italia, composta dal Vicepresidente del Ppe e primo Vicepresidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani, dal Consigliere politico e parlamentare europeo di FI, Giovanni Toti, e dalla Responsabile per la comunicazione del partito e Vicepresidente del gruppo Ppe al Consiglio d’Europa, Deborah Bergamini, parteciperà oggi e domani, a Berlino, a una serie di incontri di alto livello con parlamentari della CDU e CSU.
All’ordine del giorno degli incontri, promossi e organizzati dalla Fondazione Konrad Adenauer, temi di attualità politica come la situazione in Grecia, la minaccia terroristica, il rilancio dell’industria europea e il futuro del centro-destra europeo. I parlamentari – rende noto un comunicato di Forza Italia – incontreranno anche la Cancelliera tedesca Angela Merkel. (ANSA).

6 ottobre 2014

Stamani incontro con i balneari per sostenere un comparto di eccellenza

Si è tenuto questa mattina, presso la sede nazionale di Forza Italia a Roma, un incontro con i rappresentanti nazionali di tutte le principali associazioni di categoria dei balnearideborah bergamini tajani brunetta abrignani gasparri forza italia balneari

All’incontro, promosso dalla responsabile comunicazione del partito, on. Deborah Bergamini, hanno preso parte il capogruppo di Forza Italia alla Camera, Renato Brunetta, il vicepresidente del Senato, Maurizio Gasparri, il vicepresidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani, e il deputato di Forza Italia e presidente dell’Osservatorio parlamentare per il turismo, Ignazio Abrignani.

Forza Italia ha ribadito l’impegno in favore di imprese che rappresentano un comparto importante del settore turistico nazionale e che stanno pagando duramente gli effetti della crisi e le conseguenze negative delle interpretazioni date alle norme e ai principi del Trattato Europeo, da ultimo con la direttiva servizi conosciuta come Bolkenstein.

Nelle ultime due stagioni, nel settore balneare sono stati persi oltre 15.000 posti di lavoro e molte aziende dell’indotto sono già uscite dal mercato. Abbiamo voluto promuovere questo incontro tra i balneari e rappresentanti di Forza Italia con competenze specifiche sia nelle istituzioni italiane sia in quelle comunitarie, per confermare un impegno che ci vede da sempre al fianco dei balneari“, spiega Deborah Bergamini.

Forza Italia ricorda inoltre all’esecutivo che il prossimo 15 ottobre scadrà la proroga della delega al Governo per legiferare in materia di Concessioni Demaniali Marittime. “Di questo testo, che avrebbe dovuto risolvere le criticità del comparto, non se ne sa nulla. Non vogliamo diventi l’ennesima promessa non mantenuta da parte dell’esecutivo“, conclude Bergamini.

6 aprile 2013

Decreto debiti p.a., il merito è di Tajani. Ora a Parlamento compito di migliorare e approvare provvedimento

Finalmente il governo ha approntato l’atteso decreto per lo sblocco dei debiti della pubblica amministrazione. Credo che sia utile ricordare, al di là di ciò che sostengono Monti e i suoi ministri, che il merito di questa svolta è del nostro commissario europeo Tajani che, insieme al collega Rehn, si è impegnato a trovare una soluzione al problema e anche a sollecitare il governo italiano ad agire. Adesso sta al Parlamento migliorare e poi approvare il provvedimento, ascoltando le ragioni delle imprese e, in particolare, di quelle piccole e medie che potrebbero avere problemi di accesso ai pagamenti“.Lo dichiara in una nota Deborah Bergamini, deputato Pdl.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: