Posts tagged ‘unità’

16 marzo 2017

Vittoria Rutte premia serietà centrodestra

Bergaminage.png
La vittoria del centrodestra di Rutte in Olanda è il chiaro segnale che i valori condivisi sono più forti delle spinte populistiche. Anche la sinistra crolla e questo è un segnale importante, anche dal punto di vista liberale, in linea con altri paesi: le persone stanno iniziando a fare i conti con chi in politica assume comportamenti seri, concreti e misurabili e per questo anche in Italia dobbiamo tornare ad essere uniti sulla base di un programma comune chiaro. Il nostro primo impegno rimane quello di lavorare per il bene del nostro paese, senza alcun populismo ma attraverso riforme e proposte che ci aiutino ad uscire da una fase critica della storia nazionale. E se ci presenteremo uniti ai prossimi appuntamenti elettorali, come sta accadendo in vista delle elezioni amministrative di primavera, potremo liberare l’Italia da governi tecnici e di sinistra.
9 novembre 2015

Editoria, l’Unità è stata salvata con i soldi dei contribuenti (a loro insaputa)

deborah bergamini a BolognaA loro insaputa i cittadini italiani in questi giorni hanno pagato di tasca propria i debiti della vecchia Unità e dei Ds. Ne scrive oggi il Corriere della Sera e della questione, alquanto scandalosa, se ne erano già occupati tempo fa alcuni organi di informazione, senza che però ne seguisse alcun turbamento negli ex comunisti, da sempre avvezzi a ‘privatizzare gli utili e socializzare le perdite’. Non esistono giornali di serie A e giornali di serie B, ecco perché i 107 milioni di euro dei contribuenti ai Ds per saldare i debiti della vecchia Unità non possono non turbarci nel momento in cui fino a questo momento ai giornalisti del Velino, in grave difficoltà, non è stata assicurata dalle Istituzioni alcuna adeguata attenzione.

23 febbraio 2015

Unità centrodestra capolavoro politico di Berlusconi. Occorre ricrearla per vincere

4 novembre 2014

Avanti tutti insieme, ma non esiste centrodestra senza Berlusconi

Deborah Bergamini Fondazione De GasperiSe si vuole rilanciare il centrodestra c’è un pericolo che va evitato: il prevalere dei personalismi e delle ambizioni personali.

In questo percorso è necessario partire da un punto fermo: non esiste centrodestra in Italia senza Berlusconi. Anche i buoni risultati e le buone intenzioni della Lega Nord non bastano a modificare questa realtà. Quindi, avanti tutti insieme, ma con la consapevolezza che un conto sono i facili slogan lanciati da Matteo Salvini, altro conto è la costruzione di una proposta di governo seria, alternativa e vincente rispetto a quella della sinistra di Renzi.

23 luglio 2014

Unità dei moderati non è utopia ma progetto ambizioso da portare avanti senza fretta e con responsabilità

deborah bergaminiL’unità dei moderati non è un’utopia, ma un progetto ambizioso per il Paese cui speriamo aderiranno in molti nel centrodestra. Ma è necessario che l’adesione sia sincera e la volontà di costruire seria. In questo percorso, che è molto complesso, sarebbe sbagliato compiere frettolosi scatti in avanti o prestarsi a rincorse. Se puntiamo su valori che sono comuni, comune deve essere anche il senso di responsabilità verso i nostri elettori.

25 marzo 2014

Europee: uniti per il nostro progetto e contro l’ingiustizia verso Berlusconi

Deborah Bergamini “Sappiamo che ci aspetta una campagna elettorale, quella per le elezioni europee, delicata e diversa. La leadership di Silvio Berlusconi sarà decisiva anche questa volta, e tutti noi siamo chiamati a nuove e maggiori responsabilità. La migliore risposta all’ingiustizia nei confronti del nostro leader, la risposta che la nostra gente si aspetta, è l’unità. Ora abbiamo bisogno dell’apporto che ciascuno può offrire in virtù della sua storia politica, della sua esperienza e sensibilità. Tutti al servizio del Presidente Berlusconi, del nostro comune progetto, del nostro movimento e della nostra causa.

Sapremo farlo nel modo migliore, smentendo i troppi profeti di sventura, quelli che hanno deciso di prendere altre strade ma non passa giorno che non critichino la nostra e quelli che non smettono di tifare da vent’anni per un dissolvimento dei moderati che non c’è stato, non c’è e non ci sarà”.

14 novembre 2013

Curioso chiedere unità e minacciare scissioni

Il continuo fiorire di richiami all’unità del partito, ultimamente affiancato da richiami al silenzio, da parte di amici del nostro movimento è senz’altro una buona notizia per chi crede in un centrodestra forte, coeso e ordinato. Curioso tuttavia che quelle esortazioni provengano anche da chi minaccia scissioni un giorno sì e l’altro pure, nel caso in cui le condizioni da dettare al Presidente Berlusconi per rimanere insieme non dovessero venire soddisfatte”. Debora Bergamini Berlusconi

“L’unità non è solo una parola, dietro la quale occultare visioni e obiettivi diversi, ma un valore praticato, attorno cui riconoscersi pienamente all’interno di una comunità politica che si batte per la democrazia e la libertà. Non si vede, perciò, come questa unità possa prescindere dal riconoscimento collettivo della leadership unica di Silvio Berlusconi, dalla volontà di tutti di impedire la sua illegittima estromissione dal Parlamento e dalla intenzione non negoziabile, nel rispetto dei nostri elettori, di impedire che questa legge di Stabilità si traduca in una nuova valanga di tasse, a cominciare da quelle sulla casa

read more »

12 ottobre 2013

Ad unica leadership – quella di Berlusconi – può corrispondere un solo partito

Accogliamo con soddisfazione il nuovo richiamo di Angelino Alfano all’unità del nostro partito. Questo, infatti, significa che è riuscito a mettere all’angolo i suoi ‘falchi’, cioè coloro che nei giorni scorsi, con dichiarazioni e iniziative, avevano lavorato ad una improvvida scissione all’interno del nostro partito. Scissione contro la quale noi ‘lealisti’ ci siamo battuti nella certezza, come ha chiarito oggi Raffaele Fitto, che ad un’unica leadership – quella di Silvio Berlusconi – non può corrispondere che un unico partito.”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: