Posts tagged ‘Versilia’

27 agosto 2015

Il Valore Italia. L’arte del buon cibo va promossa e tutelata dalla contraffazione

01e89c6f9eca7f357633e791a891d0a601fd933477Qualche giorno fa, a Forte dei Marmi, ho preso parte come giurata – accanto a giornalisti, chef stellati, produttori e esperti del settore agroalimentare – alla XXIII Edizione di ‘A tavola sulla spiaggia’, concorso gastronomico ideato da Gianni Mercatali e patrocinato da Comune .
Nell’anno dell’Expo il noto appuntamento Versiliese ha visto il suo focus sul recupero della cucina del riciclo e la valorizzazione del cibo salutare. 
Considero il settore agroalimentare italiano un modello di successo, capace di generare ogni anno un valore aggiunto di oltre 260 miliardi di euro per la nostra economia. È doveroso ricordare peró come questo comparto sia anche soggetto a pratiche di contraffazione troppo diffuse, contro cui mi sono già spesa in prima persona quando ricoprivo il ruolo di Vicepresidente della Commissione parlamentare d’inchiesta sui fenomeni della contraffazione. È anche grazie al nostro lavoro che in Italia è stata introdotta l’etichettatura obbligatoria per i prodotti Made in Italy, col fine di tutelare la loro qualità da pericolose imitazioni che danneggiano fortemente la nostra economia, oltre ad avere infiltrazioni con la criminalità organizzata.

Continuerò a dare il mio contributo a una battaglia che considero un segno di grande civiltà per l’Italia intera e per la sua identità.

23 marzo 2015

Porto di Viareggio: la risposta del governo alla mia interrogazione sul trasferimento di Iacono

molo ViareggioCon l’atto in esame si chiarimenti sull’avvicendamento, intervenuto a settembre 2014, del Capo del compartimento marittimo e comandante del porto di Viareggio, Capitano di Fregata Marco Alberto Iacono, il quale, al compimento del periodo di comando prescritto dalle norme per l’assolvimento degli obblighi giuridici connessi al grado rivestito (almeno 1 anno solare), è stato trasferito presso altra sede di servizio (Palermo), peraltro di gradimento dello stesso Ufficiale.
Nel merito, il Comando generale del Corpo delle capitanerie di porto fornisce puntuali informazioni.

read more »

18 dicembre 2014

La mia lettera al Presidente Rossi perché si adoperi a favore di C.re.a

Viareggio, 17 dicembre 2014

Egregio Presidente,

come sicuramente Lei sa, dal 1982 opera nel Comune di Viareggio – ma a disposizione dell’intera Versilia – una struttura di eccellenza che si occupa di fornire accoglienza a minori in difficoltà, di assistenza alle persone disabili e di mediazione culturale.

Si tratta della Cooperativa sociale C.re.a che, da quando è stata fondata, ha accolto – ed aiutato – circa 500 minori, gestendo al contempo anche un centro diurno per disabili, uno di assistenza scolastica per i minori e numerosi laboratori di inclusione e mediazione interculturale.

Tra questi, la Comunità di Alloggio e Pronta Accoglienza, gestita per conto del Comune  di Viareggio dal 1991, oggi rischia di chiudere a causa del dissesto finanziario dello stesso Comune.

read more »

26 agosto 2014

Viareggio: seri interrogativi su trasferimento Iacono, ho interessato Alfano e Lupi

molo ViareggioIl trasferimento del comandante della Capitaneria di porto di Viareggio, Marco Antonio Iacono, pone seri interrogativi sulle modalità con cui è stata assunta una simile decisione e sulle motivazioni che sono alla base del provvedimento stesso.

Una delle priorità delle Istituzioni deve essere tutelare la professionalità di quanti svolgono il proprio dovere in favore della collettività, contrastando ogni forma di illegalità. Viareggio e la Versilia stanno attraversando un momento molto difficile. Per uscire dalla crisi è necessaria anche una leale e fattiva cooperazione tra istituzioni, le polemiche sterili non servono a niente, anzi, possono avere ricadute contrarie all’interesse della comunità. Per questo, per fare chiarezza sull’accaduto, ho sollecitato l’interessamento dei Ministri competenti, Alfano e Lupi, a cui indirizzerò anche un atto formale, ovvero un’interrogazione parlamentare.

6 agosto 2014

Viareggio: Regione e Comune devono rispondere ai cittadini, ai turisti e agli operatori balneari della loro inerzia

Versilia - Sole mare e spiaggeLa Regione Toscana e l’amministrazione comunale di Viareggio si assumano la responsabilità del gravissimo colpo inferto al settore balneare e all’immagine turistica della città dal divieto di balneazione imposto ad un’area coperta da ben 60 stabilimenti“.

Così, in una nota, la deputata viareggina di Forza Italia Deborah Bergamini commenta l’ordinanza che dispone il divieto di balneazione dopo che l’Arpat ha comunicato la non balneabilità delle acque nel tratto da Marina di Ponente fino alla Fossa dell’Abate.

In un’estate già compromessa dalle avverse condizioni meteorologiche e dalla crisi economica – prosegue Bergamini-, il sindaco di Viareggio minimizza il danno ulteriore causato dalla superficialità della sua amministrazione, parlando di un evento eccezionale e temporaneo. La verità è che questa situazione si sarebbe dovuta gestire meglio, comunicando tempestivamente ai balneari i risultati degli esami e le loro conseguenze, ma, soprattutto, si sarebbe potuta evitare.

Perché non c’è nulla di eccezionale negli allacci abusivi di alcune case alla fognatura bianca, che risalgono agli anni ’60 e che da allora sversano acque nere nella Fossa dell’Abate e poi nel mare. La Regione, che aveva promesso fondi mai arrivati per l’impianto di ionizzazione della Fossa dell’Abate, e il Comune, che ha sottovalutato il problema e non ha concordato con l’Arpat un numero maggiore di punti di campionamento atto ad evitare che gli esiti negativi degli esami colpiscano anche stabilimenti lontani dalla zona interessata per mancanza di rilevamenti intermedi, devono rispondere ai cittadini, ai turisti e agli operatori del settore della loro inerzia. Un’inerzia che costerà molto cara a quei piccoli imprenditori che, da decenni, mettono dedizione e professionalità a servizio dei turisti e della città.”

2 settembre 2013

Tribunale di Viareggio: sono contraria all’accorpamento con Lucca

Da La Stampa del 30 agosto: deborah bergamini tribunale versilia lucca accorpamento_Pagina_1

La chiusura del Tribunale di Viareggio, accorpato con Lucca, sta scatenando un fortissimo mal di pancia in Versilia. E’ innegabile che qui il pesce piccolo mangia quello grosso […]. La deputata Deborah Bergamini, Pdl, guida la riscossa. Ha votato contro le indicazioni del governo “perché ritengo indispensabile correggere una riforma che rischia di creare veri e propri deserti giudiziari in intere aree del Paese”.

***

Sullo stesso tema:

Riorganizzazione tribunali, ho votato odg perché sia rivista

 

9 agosto 2013

Riorganizzazione tribunali, ho votato odg perché sia rivista

Il complesso problema della giustizia in Italia comprende una molteplicità di aspetti. Alcuni di questi sono, putroppo, di carattere squisitamente ‘politico’ e riguardano il complesso e ben noto tema dei rapporti e degli equilibri istituzionali tra potere giudiziario e legislativo. Altri sono in gran parte messi a fuoco e affrontati dai quesiti referendari promossi dai radicali, ai quali ho aderito sin dall’inizio con convinzione.
Ci sono poi questioni che definirei ‘logistico-organizzative’ sulle quali ritengo che, nonostante la buona volontà, il governo non abbia agito in modo soddisfacente. Mi riferisco, in particolare, alla riorganizzazione delle circoscrizioni giudiziarie. Per questo ieri ho votato a favore dell’odg del collega del Pdl Laffranco, in favore di una riorganizzazione delle circoscrizioni giudiziarie da portare avanti d’intesa con le Commissioni Giustizia di entrambi i rami del Parlamento. L’ho fatto, nonostante il parere contrario del governo, a cui si è uniformata la maggioranza del mio stesso partito, perchè ritengo indispensabile correggere una riforma che rischia di creare veri e propri deserti giudiziari in intere aree del Paese e di sovraccaricare le rimanenti sedi, aggravando di fatto la già grave lentezza della nostra giustizia. È il caso per esempio del Tribunale di Viareggio, la cui prospettata chiusura rischia di arrecare un danno irreparabile al sistema di giustizia di tutta la Versilia.

Lo dichiara in una nota Deborah Bergamini, Pdl.

11 luglio 2013

Spiagge: soluzione canoni già nel ‘dl Fare’. E poi confronto con Ue per concessioni

Il sottosegretario Baretta si è impegnato a definire una soluzione già nel prossimo ‘Decreto Fare’ per i maxi canoni ed ha sostenuto che la Spagna ha effettivamente aperto un percorso sul quale lavorare in Europa. Il tavolo tecnico-politico sarà riconvocato a breve per continuare i lavori“. Bolkestein e spiagge, il Pdl difende le imprese familiari italiane

Così i parlamentari Pdl Sergio Pizzolante, Maurizio Gasparri, Deborah Bergamini, Ignazio Abrignani e Cinzia Bonfrisco dopo la costituzione, oggi, del tavolo al ministero dell’Economia, coordinato dal sottosegretario Pierpaolo Baretta, per il riordino delle concessioni e dei canoni demaniali. Rispetto alle norme sulle pertinenze della finanziaria Prodi del 2007, deputati e senatori Pdl chiedono la “sospensione dei pagamenti, un forte abbattimento dei valori dei canoni arretrati e l’abrogazione della normativa esistente.

Sulle concessioni, prorogate dall’Ue alla Spagna per 75 anni, i parlamentari pidiellini chiariscono: “ci possono essere diverse soluzioni tecniche, occorre però che l’Italia riapra un confronto in Europa con l’obiettivo di, sulla scia della soluzione spagnola, concordare un percorso capace di dare stabilità alle concessioni per la valorizzazione delle spiagge e per la ripresa degli investimenti

read more »

29 giugno 2013

Viareggio: mi auguro che giustizia arrivi presto. Tragedia che non deve ripetersi

In questo quarto anniversario della strage di Viareggio, il nostro primo pensiero non può che andare alle vittime e ai loro familiari, che ancora attendono giustizia. Una giustizia che, ci auguriamo, arrivi presto e facendo piena chiarezza sulle responsabilità di un incidente che ha stroncato così tante vite e molte altre le ha sconvolte per sempre“.
Così in una nota la deputata viareggina Deborah Bergamini, Pdl, che prosegue: “ho ancora negli occhi, e non le dimenticherò mai, le terribili immagini di quei giorni. È stata una tragedia che non deve ripetersi mai più, e il mio impegno, come parlamentare e come cittadina, va in questa direzione” ha concluso Bergamini che è vicepresidente della Commissione Trasporti ed è stata prima firmataria della legge Viareggio.

16 maggio 2013

Alla famiglia e agli amici di Talini le mie più sincere condoglianze

Sono tristemente colpita dalla morte di Mauro Talini, il ciclista diabetico che utilizzava lo sport per raccogliere fondi per i bambini e per dimostrare che la malattia è un limite superabile. La sua ennesima impresa, l’attraversamento in solitaria del continente americano, è stata stroncata, insieme alla sua vita, da un incidente.”

Così Deborah Bergamini, deputato Pdl, capogruppo in Commissione Esteri.

La sua scomparsa ha colpito fortemente la comunità versiliese. Molti conoscevano Talini personalmente ma anche chi, come me, non lo aveva mai incontrato non poteva non apprezzare la sua scelta di utilizzare lo sport per sfidare la povertà e la malattia e portare un messaggio di pace e speranza. Alla sua famiglia e ai suoi amici le mie più sincere condoglianze” ha concluso Bergamini.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: